Tutto aperto: dopo la sentenza del Tar la Giunta "sospende" le chiusure domenicali

Dietrofront della Giunta Fugatti in attesa del pronunciamento della Corte Costituzionale. Ecco cosa cambia

Dietrofrot sulle chiusure domenicali: negozi e supermercati potranno rimanere aperti ovunque, se lo vorranno, indipendentemente dal fatto che il Comune nel quale si trovano sia tra quelli a vocazione turistica o meno. E' un "liberi tutti" quello che arriva dalla Giunta provinciale, dopo la sentenza del Tar che aveva bocciato la norma varata a giugno.

La norma, come abbiamo scritto varie volte, prevede il divieto per tutte le attività commerciali di aprire alla domenica o nei giorni festivi (compreso il santo patrono, nonostante fosse lunedì). Non per tutti, però: dalla nrma erano esentati i negozi che si trovano in territori "ad elevata attrattività turistica e/o commerciale". In pratica la metà dei Comuni trentini. Rimanevano esclusi dalla deroga i grandi centri abitati, a partire da Trento e dalla vicina cittadina di Pergine. E' proprio da qui che  è partito il ricorso poi accolto dal Tar. Anzi, due ricorsi distinti: uno presentato dal Consorzio Shop Center Valsugana e l'altro dal Consorzio Cavalli e Habitat Arredamenti.

La sentenza ha dato ragione ai due ricorrenti ma ha permesso solo ad essi di riaprire, escludendo tutti gli altri. "Si è così creato un vantaggio competitivo - spiega una nota della Provincia -. La Giunta ha pertanto deciso di adottare un nuovo provvedimento che rimarrà in vigore fino a che la Corte Costituzionale non deciderà in merito al ricorso presentato dal Governo lo scorso 28 agosto contro la legge provinciale numero 4 del 2020, che disciplina appunto la materia degli orari dei negozi in Trentino".
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Trentino zona arancione? Fugatti: "Si saprà domani"

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Bollettino coronavirus: +276 positivi e 3 decessi in Trentino

Torna su
TrentoToday è in caricamento