Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità Ala

Natale 2020, Ala e Avio pensano anche agli ospiti delle Rsa Covid

A scaldare i cuori saranno i disegni dei bambini di Ala, Serravalle e Avio. L'idea è stata lanciata dagli assessori di Ala Francesca Aprone e Gianni Saiani, per portare il calore e l'affetto anche agli ospiti delle residenze sanitarie

Le scatole dove sono stati raccolti alcuni disegni

Un pensiero natalizio affettuoso verrà consegnato martedì 22 dicembre agli ospiti della Rsa (Residenze sanitarie assistenziali) Codiv di Ala e Avio. Gli ospiti della Casa della salute di Ala e della casa di riposo di Avio riceveranno un regalo speciale: decine e decine di disegni dei bambini delle scuole elementari di Ala e Serravalle, oltre che della scuola e della materna di Avio. L'idea è stata lanciata dagli assessori di Ala Francesca Aprone e Gianni Saiani, per portare il calore e l'affetto dei bambini ai residenti in casa di riposo e rendere meno triste il Natale di questo difficile 2020.

Nelle case di riposo questo Natale non sarà come quelli degli anni passati, non ci potranno essere festicciole con i parenti, e tanti nonni non potranno abbracciare i loro nipotini. Gli assessori Aprone e Saiani hanno lanciato così un'idea nuova, scrivendo una lettera all'istituto comprensivo di Ala, in particolare rivolta ai plessi delle elementari, e proponendo a tutti gli scolari di fare un disegno per gli anziani. Si intitola «Un disegno sotto l'albero».

«L'emergenza Covid sta disgregando il tessuto sociale, ad esempio allontanando i bambini dagli anziani, specialmente quelli nelle Rsa, che da tanti mesi non hanno il conforto della vicinanza della famiglia e dei nipotini – si legge nella lettera di Aprone e Saiani – ecco perché vorremmo regalare un sorriso ad i nostri nonni ospitati sia nella Casa della Salute sia nella Rsa di Avio». È stato coinvolto anche il Comune di Avio. L'assessora Anna Valli ha accolto fin da subito la proposta, trasmettendo l'idea anche alle scuole e alla materna di Avio.

Ad Ala si sono attivate le scuole primarie di Ala e di Serravalle. Maestre e maestri hanno attivato gli scolari, e grande è stato il loro entusiasmo, e un po' tutti si sono messi a disegnare. È stato lasciato un grande scatolone nelle bidellerie delle scuole; compito dei bambini era infatti fare un disegno su un foglio A4, a tema libero, e depositarlo poi nei grandi contenitori, creando così degli enormi «pacchi regalo». Questi, sanificati, verranno consegnati martedì 22 dicembre ad Andrea Bandera, presidente della Apsp Campagnola di Avio, che gestisce anche nel centro Covid nella Casa della salute di Ala. I disegni verranno appesi nelle camere e nelle sale comune delle due Rsa: sarà così un Natale meno solitario e più colorato. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Natale 2020, Ala e Avio pensano anche agli ospiti delle Rsa Covid

TrentoToday è in caricamento