Piazzetta del Conservatorio: anche il Patt vuole il divieto di alcolici

Con l'appoggio del Patt, partito alleato del sindaco, la mozione delle opposizioni acquista la maggioranza in Consiglio comunale. Non è detto però che la soluzione sia semplice

La piazzetta del Conservartorio dopo una notte di festa: vetro e lattine

Anche il Patt, partito di maggioranza in Consiglio comunale a Trento, si aggiunge alle minoranze che chiedono di istituire il divieto di consumo di bevande alcoliche presso la piazzetta del Conservatorio e le vie limitrofe. La zona è diventata da qualche anno punto di ritrovo della vita notturna studentesca.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ben 14 consiglieri di minoranza, dalla Lega al M5S, dalla Civica a Progetto Trentino, hanno presentato al sindaco una mozione per chiedere di istituire il divieto. per farlo, però, occorre cambiare il Regolamento di polizia urbana, visto che per ora è possibile vietare il consumo di alcol solamente in prossimità di parchi giochi per bambini, come è stato fatto. Una questione che avrà sicuramente dei risvolti politici importanti visto che, con l'appoggio del Patt, la mozione metterebbe nuovamente "in minoranza" il sindaco Andreatta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: casi in diminuzione da 3 giorni. "Se i numeri saranno confermati siamo in discesa"

  • Coronavirus, ecco la mappa dei contagi in Trentino: Canazei la più colpita in proporzione

  • Il dramma: muore di coronavirus 11 giorni dopo la moglie

  • Uomo fermato fuori casa: "Ero in ospedale, mi è nata una figlia". Ma non è vero

  • Mascherine "made in Trentino": 10 aziende riconvertite, analisi dei tamponi grazie all'Università

  • "Io resto a casa": ecco la classifica delle regioni grazie allo studio delle "storie" su Instagram

Torna su
TrentoToday è in caricamento