rotate-mobile
Martedì, 9 Agosto 2022
La mostra / Centro storico / Via Rodolfo Belenzani, 3

"Gomitoli di acciaio", la mostra realizzata dai ragazzi di Casa Sebastiano

Sarà visitabile gratuitamente tutti i giorni, dalle 10 alle 16, fino al 16 agosto

Si intitola “Gomitoli di acciaio” ed è la mostra a cura della fondazione trentina per l’autismo onlus, un’esposizione di opere realizzate dai giovani con disturbo dello spettro autistico di Casa Sebastiano a Coredo, in val di Non.

La mostra verrà inaugurata nella sala Thun di Torre Mirana venerdì 5 agosto e rimarrà visibile fino a martedì 16 agosto. Sarà visitabile gratuitamente tutti i giorni, con orario continuato dalle 10 alle 16.

“Incontrare questi ragazzi - afferma la direttrice socio-sanitaria di Casa Sebastiano Annachiara Marangoni - è come guardare il cielo in uno specchio. Si ha l’impressione di non poterlo raggiungere, ma basta capovolgere il cannocchiale per vedere l’altrimenti impercepibile. Non stupisce dunque, di poter apprezzare, nella coralità del lavoro artistico, una bellezza e dei tratti di genialità assolutamente imprevedibili grazie alla dotazione supplementare che permette loro di incontrare il mondo con una lente di piena originalità”.

Le opere nascono dal laboratorio d’arte di Casa Sebastiano e dalla mano artistica dell’educatrice Serena Bello, esperta nel campo dell’autismo, con competenze tematiche. “I percorsi individualizzati pensati all’interno del progetto di vita della persona - prosegue la direttrice - compiono delle traiettorie espressive di sicuro impatto emotivo, molto verosimili alla personalità di ogni ragazzo”.

Il titolo della mostra, volutamente ossimorico, accosta la morbidezza della lana con l'acciaio: un’alternatività di elementi tra loro divergenti in cui sboccia il mondo dell’autismo. “Lavorati completamente a mano, i gomitoli stanno al posto del frenetico labirinto delle percezioni mentali dell’autismo - conclude Marangoni -. Non vi è una sola opera presente in questa mostra che non sappia dare conto di una inventiva alla quale noi non avremmo potuto mai approdare”.

Per avere maggiori informazioni sulla mostra è possibile contattare la fondazione scrivendo a info@fondazionetrentinaautismo.it o telefonando allo 0463-537052.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Gomitoli di acciaio", la mostra realizzata dai ragazzi di Casa Sebastiano

TrentoToday è in caricamento