Mercoledì, 22 Settembre 2021
Attualità Rovereto

Se n'è andato Lamberto Ravagni, il partigiano Libero

A 93 anni è scomparso uno degli ultimi partigiani trentini

Se n'è andato l'ultimo partigiano di Rovereto, forse del Trentino. La Città della Quercia piange Lamberto Ravagni, classe 1926, figura importante della Resistenza trentina e della vita politica della città. 

Aveva festeggiato da poco il 93° compleanno insieme agli amici del circolo "Uomini Liberi" di Rovereto, che lo ricordano con affetto e stima. Il sindaco Francesco Valduga ha diffuso una nota in cui ricorda pubblicamente l'impegno pr la comunità roveretana: "Oltre che partigiano fu consigliere comunale nelle file dell'allora PCI dal luglio 1964 al giugno 1977. Scompare una figura che ha portato il suo impegno anche nelle aule di Palazzo Podestà" ricorda Valduga "una persona che ha fatto testimonianza in modo discreto e autorevole e che ha vissuto la sua storia personale con l'impegno di chi riesce a essere parte di una storia più grande, che riguarda la società e i valori irrinunciabili della libertà e democrazia".

La Libertà era per Ravagni la condizione irrinunciabile della persona umana, e quando quella libertà venne meno decise di unirsi alla Resistenza con l'eloquente nome di battaglia di Libero, sui monti tra la Valle di Terragnolo e la Valle dell'Astico. Dopo la guerra fu tra i protagonisti dell'Anpi di Rovereto, divenne avvocato e magistrato, e fu insignito del titolo di Ufficiale al Merito della Repubblica Italiana dall'allora Presidente Oscar Luigi Scalfaro. I funerali si terranno nel cimitero di San Marco alle ore 11.30 sabato 14 dicembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Se n'è andato Lamberto Ravagni, il partigiano Libero

TrentoToday è in caricamento