"Ciao Rose": al bar della Ursus la festa si fa comunque e diventa un addio ad Andrea

La Ursus Adventures non cancella la festa, che diventa un momento di saluto per il fondatore, morto in un incidente all'alba

"Lui avrebbe voluto così!". Con queste parole la Ursus Adventures ha confermato la festa andata in scena presso il bar di Ossana domenica sera, giornata segnata dall'incidente, avvenuto all'alba, nel quale ha perso la vita il fondatore della società, Andrea Rosetti. Romagnolo di nascita ma da vent'anni attivo in Val di Sole, Rosetti era un punto di riferimento per il turismo outdoor locale.

Stava tornando a casa dopo aver chiuso il Bar Ursus, nel primo mattino di domenica, quando è uscito di strada finendo contro un muro a Dimaro. Uno schianto violentissimo e, purtroppo, fatale. La sera stessa era in programma un evento presso il bar, che è stato confermato ed è diventato un'occasione per ricordarlo insieme a tutte le persone che lo avevano conosciuto. 

"Oggi il destino ci ha giocato un brutto scherzo, portandoci via Andrea. Tutti quelli che lo hanno conosciuto sapranno ricordarsi della sua energia, della sua positività contagiosa, della sua voglia di avventura. Vorremmo ricordarlo così, con allegria e spensieratezza, per questo vogliamo invitarvi presso il bar di Ursus Adventures, per un brindisi in suo onore, per fare una risata, proprio come avrebbe voluto fare lui", questo l'invito lanciato su Facebook.

Non si contano i messaggi di cordoglio da parte del mondo turistico e sportivo trentino. Rosetti era maestro di snowboard ed istruttore di mountain bike. Praticava anche il rafting ed il kayak nel fiume Noce. L'amore per il territorio e la ricerca del delicato equilibrio con la natura erano alla base del suo approccio al settore turistico, che lo aveva portato a fondare l'azienda dedicata all'outdoor in Val di Sole. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento