Annullati tutti i Mercatini di Natale dell'Alto Adige

Mentre a Trento desta scalpore l'annuncio del sindaco Ianeselli il governatore altoatesino blocca tutto nell'intera provincia

Annullati causa covid tutti i Mercatini di Natale dell'Alto Adige. Mentre in Trentino la sola città di Trento si è mossa autonomamente, tra l'altro sollevando le polemiche della maggioranza leghista in Consiglio provinciale, per annullare la parte commerciale dei mercatini, ovvero le bancarelle, la Giunta provinciale di Bolzano ha deciso per lo stop ai mercatini in tutta la provincia.

La decisione è stata presa ufficialmente con largo anticipo martedì 20 ottobre dal governatore Arno Kompatscher: "In questo momento la priorità è garantire il funzionamento della scuola e delle imprese e per questo rinunciamo a tutto quello che non è irrinunciabile. Nella città di Bolzano, del resto, erano stati gli stessi commercianti a spingere per un annullamento, dal momento che la parte gastronomica (quella forse più redditizia e sicuramente più attrattiva dei mercatini) avrebbe fortemente risentito delle limitazioni imposte dal Dpcm.

Kompatscher ha poi presentato una serie di misure che saranno appliate in Alto Adige per arginare il contagio: bar chiusi alle 23 (e non alle 24 come imposto dal Dpcm) e sale giochi alle 18, le prove di bande e cori potranno ospitare al massimo 15 elementi, massima attenzione anche sulla tradizione dei Torgellen, le castagnate nei masi, che dovranno seguire le stesse norme dei ristoranti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Via Suffragio, tutti a cercare la fede nuziale perduta: una fiaba a lieto fine

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

Torna su
TrentoToday è in caricamento