Coronavirus, positivi 185 operatori sanitari, medici e infermieri

Lo ha annunciato il direttore dell'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Paolo Bordon

Repertorio

Tra le 3.111 persone positive al coronavirus in Trentino al 6 aprile, 185 fanno partedel personale sanitario. Lo ha affermato il direttore dell'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari Paolo Bordon durante la conferenza di aggiornamento sulla situazione sanitaria in corso.

Dei 185 dipendenti di Apss contagiati dal Covid-19 23 sono medici, 145 operatori sanitari e 17 fanno parte del personale tecnico-amministrativo. Due tra loro si trovano ricoverati nel reparto di ventilazione invasiva, un altro è in ospedale mentre tutti gli altri si trovano a casa in isolamento. In percentuale - ha specificato Bordon - sul totale di tamponi effettuati a risulare positivo è stato il 5,95% del personale sanitario, "una cifra al di sotto delle medie di altri luoghi d'Italia".

Pediatri, medici e guardie mediche

Ad essere colpiti dal virus anche guardie mediche, medici di base, pediatri e professionisti che lavorano in ambulatorio. "Tra queste figure, sono 25 le persone positive al coronavirus - ha detto Bordon - 4 di loro si trovano in ospedale, una in ventilazione invasiva, due in semi-ventilazione e una è ricoverata in altro reparto". Lo scorso mese propria una guardia medica della Val di Fassa - Gaetana Trimaschi, 57 anni - era morta a causa del coronavirus. La donna ea stata ricoverata nel reparto di terapia intensiva dell'ospedale di Rovereto, dopo essersi contagiata prestando servizio. Dopo tre giorni di ricovero, purtroppo, non ce l'aveva fatta.

I piani di Apss

Bordon ha anche annunciato che potrebbe partire una sperimentazione con l'ozono per guarire i pazienti Covid. Intanto è in fase di valutazione l'ipotesi di far ripartire la chirurgia - al momento tutto era in sospeso per concentrare le risorse nella battaglia all'epidemia. "A Trento e Rovereto - ha specificato Bordon - sono già garantiti gli interventi di emergenza. Ma adesso stiamo pensando di autorizzare anche la chirurgia che era rimasta sospesa".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

Torna su
TrentoToday è in caricamento