Medici: in Alto Adige basta sapere il tedesco. Il Governo impugna la legge provinciale

Previsto un incontro di chiarimento con il ministro Boccia

Medici che parlano solo il tedesco: il ministro per gli Affari regionali Francesco Boccia ha impugnato la legge della Provincia autonoma di Bolzano con la quale si stabilisce che la sola conoscenza del tedesco può bastare per l'iscrizione all'Albo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il governatore altoatesino Arno Kompatscher ha annunciato di voler resistere in giudizio. «L’obiettivo - ha detto il governatore Arno Kompatscher - è quello di difendere il principio dell’equiparazione tra lingua italiana e quella tedesca, considerato colonna portante dello Statuto di autonomia». Sabato 18 gennaio è prevista una visita istituzionale del ministro in Alto Adige ed il tema sarà di primo piano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano l'acqua del Comune per le fragole ma prosciugano l'acquedotto: danno da 220.000 euro

  • Covid, picco di contagi in Trentino: 76 nelle ultime 24 ore

  • Elezioni comunali: seggi aperti, ecco tutte le informazioni

  • Cade dal sentiero a picco sul lago: un altro escursionista sente le grida e chiama il 112

  • Coronavirus: 32 nuovi casi, ci sono altri 3 contagiati nelle scuole

  • Studente positivo asintomatico: isolati compagni di classe ed insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento