rotate-mobile
Mercoledì, 12 Giugno 2024
Solidarietà

Mattia Civico è il nuovo direttore del Punto d’Incontro

Intanto la cooperativa di via Travai continua a servire i più bisognosi: 46mila pasti consegnati nel 2022

Cambio della guardia al Punto d’Incontro di via Travai: Mattia Civico è il nuovo direttore. Prende il posto di Osvaldo Filosi, che resterà nella cooperativa con il ruolo di presidente.

Queste le sue prime parole: “Ho conosciuto il Punto da ragazzino: ho dormito qualche notte in via Travai ospite di don Dante e per molti anni, fino alla sua dipartita, ho voluto bene a Padre Fabrizio. Mi lega al Punto quindi un sentimento forte. Il Punto infatti non è solo una cooperativa sociale che eroga un servizio essenziale in risposta a bisogni fondamentali, ma è un luogo della città, che fa parte della sua stessa identità. Il Punto, nel centro della nostra città, ci ricorda che la periferia è presso di noi. Lavorare al Punto contiene una sfida avvincente per ogni operatore sociale: nella semplicità del gesto di erogare un pasto può esserci l’universo delle relazioni. Chi chiede un pasto in realtà chiede un posto, il riconoscimento del diritto di appartenere ad una comunità.

Ma l’occasione del nuovo incarico di Civico è anche quella per rimarcare un recente e grandissimo traguardo del Punto d’Incontro: nel 2022 ha servito ben 46mila pasti, +40% rispetto al 2021. Numeri che sembrano poter essere confermati anche nel 2023, almeno in base all’andamento di queste prime settimane. Un traguardo reso possibile anche dalla generosità dei trentini: con l’iniziativa “Un pasto alla volta”, che si concluderà il 14 febbraio, infatti sono stati finora raccolti 75mila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mattia Civico è il nuovo direttore del Punto d’Incontro

TrentoToday è in caricamento