menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

U-mask: le "mascherine dei vip" ritirate dal commercio dopo la segnalazione dei Nas

Parte da Trento la segnalazione che ha portato il Ministero a dichiarare come le "mascherine dei vip" non siano un presidio medico

Nasce da una segnalazione dei Nas di Trento lo stop del Ministero della Salute alla vendita delle cosiddette u-mask, una particolare tipologia di mascherine vendute in questo periodo di pandemia ritenute in grado di contenere la diffusione del contagio. Non sarebbe così secondo quanto accertato dal Nucleo speciale dell'Arma. 

La decisione, spiega un lancio dell'Ansa del Trentino Alto Adige poi ripresa a livello nazionale, è stata presa dopo che i carabinieri del Nas di Trento hanno segnalato al Ministero che le mascherine U-Mask risultavano come dispositivi medici in base a certificazione di un laboratorio "privo di autorizzazione", sottoscritta da un soggetto senza laurea.

Le mascherine U-Mask sono state soprannominate "mascherine dei vip" visto che sono usate da molti personaggi televisivi e politici. Erano già finite nel mirino dl Garante della concorrenza e del mercato perché ne sarebbe stata "enfatizzata l'efficacia di questi dispositivi con modalità ingannevoli e aggressive, sfruttando indebitamente la situazione di emergenza sanitaria in corso per indurre il consumatore a comprare a prezzi elevati il prodotto reclamizzato".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Classificazione Trentino, Fugatti dà un'interpretazione: «riteniamo che per la settimana prossima la situazione possa restare invariata»

Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Attualità

Il Trentino è in zona arancione, le precisazioni di Fugatti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento