Certificazione non valida: 114 mascherine sequestrate e donate alla Caritas

Mascherine cinesi con certificazione non valida vendute in una nota farmacia cittadina

Il sequestro delle mascherine

Mascherine importate dalla Cina con certificazione non valida, rivendute in una onta farmacia del centro storico. Proseguono incessanti i controlli della Guardia di Finanza di Trento sui dispositivi di protezione individuale: le Fiamme Gialle hanno sequestrato un lotto di 114 mascherine FFP2, che non avevano le autorizzazioni necessarie per essere in vendita.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Una lacuna grave dal punto di vista burocratico e fiscale, ma non dal punto di vista sanitario: tant'è che le mascherine, non appena confiscate sono state immediatamente donate alla Caritas di Trento. Saranno utilizzate dai volontari che svolgono servizi a contatto con persone bisognose. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • M49 e JJ4: online la mappa per sapere dove sono

  • Lavoratori dalla Romania, la Giunta scrive a Roma: ipotesi "quarantena attiva"

  • Dopo il caldo arrivano i temporali (anche forti): le previsioni per il weekend

  • 'Carne coltivata', è trentina l'unica azienda a occuparsene in Italia

  • Via Belenzani "bombardata": ecco le foto (ed il motivo)

  • Covid: tre dipendenti contagiati, albergo in "quarantena"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento