rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Attualità Gardolo / via Giambattista Unterveger

Soccorso Alpino, il nuovo presidente è Mauro Mabboni: "Ritrovare l'armonia lavorando insieme"

Nuovo presidente dopo la bufera scatenata dall'indagine della Corte dei Conti. Mabboni era il nome proposto dal direttivo ed è stato eletto alla prima votazione

Cambio al vertice del Soccorso Alpino Trentino dopo la bufera seguita all'indagine della Corte dei Conti sulle presunte remunerazioni illegittime dell'ex presidente e sulle spese per le divise, acquistate senza gara d'appalto. 

I delegati hanno ora eletto un nuovo presidente, Mauro Mabboni, unico nome presentato dal nuovo direttivo. Guida alpina, Tecnico di Elisoccorso, Istruttore nazionale del Soccorso Alpino Mabboni ha ricoperto anche il ruolo di delegato della zona del Basso Trentino.

Assemblea compatta nell'elezione del nuovo presidente, che è stato eletto alla prima votazione. Larga maggioranza, ma non unanimità, sull'approvazione del rendiconto consuntivo 2018.

"Occorre superare i dissapori interni - ha detto il neopresidente - in modo da tornare a parlare di Soccorso Alpino esclusivamente per l'impegno sul campo, nel soccorso e nella prevenzione. Dobbiamo ritrovare l'armonia ed il dialogo per il bene di tutta l'Organizzazione e lo possiamo fare soltanto lavorando insieme. Un grazie ad Adriano Alimonta, che ha sempre lavorato per il Soccorso Alpino con dedizione e passione".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Soccorso Alpino, il nuovo presidente è Mauro Mabboni: "Ritrovare l'armonia lavorando insieme"

TrentoToday è in caricamento