rotate-mobile
Politica

Vasco Live: il M5S interroga la Provincia e chiama in causa Agcom e Corecom

Dito puntato sulla conferenza stampa dello scorso 20 settembre e sulla troppa vicinanza alle elezioni

Il concerto dello scorso 20 maggio 2022 che Vasco Rossi ha tenuto a Trento continua a far parlare di sé; in questo caso in ambito politico. Il Movimento 5 Stelle, infatti, ha presentato un’interrogazione al Consiglio Provinciale in merito all conferenza stampa tenuta martedì 20 settembre dai rappresentanti politici della Provincia per dar conto delle stime sul potenziale indotto del concerto di Vasco Rossi a Trento.

Nell’interrogazione sono tre i punti sui quali si chiede risposta al Presidente Maurizio Fugatti: con quale procedura amministrativa sia stato affidato l’incarico per la predisposizione dello studio alla società di consulenza Nielsen per calcolare le stime sull’indotto scaturito dal concerto di Vasco e l’annesso costo, se sarà messo a disposizione dei consiglieri provinciali e della cittadinanza lo studio integrale e se sia stato valutato di posticipare la presentazione delle ipotesi di calcolo sull’indotto effettuate dalla società di consulenza al periodo post elettorale.

Non è finita qui, poiché il M5S ha anche fatto una segnalazione ad Agcom e Corecom in merito alla vicenda. Lo spiega il consigliere Alex Marini: “La conferenza stampa del 20 settembre non appare solo inopportuna nel merito, essendosi di fatto ridotta all’esposizione propagandistica di una serie di stime sull’indotto di una manifestazione senza fare alcun cenno ai costi della stessa e delle esternalità negative a carico della collettività, ma, dato il periodo nel quale la maggioranza provinciale ha scelto di tenerla, ovvero nell’imminenza delle elezioni politiche, a nostro parere si è tradotta anche nell’ennesima, consapevole, violazione delle norme sulla par condicio tramite l’utilizzo delle istituzioni. Per questo motivo il M5S ha provveduto a depositare sia un’apposita interrogazione sull’accaduto, chiedendo chiarezza su numeri e cifre che fra l’altro non sono stati forniti al Consiglio provinciale, che a inoltrare una segnalazione a Corecom  e Agcom al fine di chiedere provvedimenti nei confronti dell’amministrazione provinciale”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vasco Live: il M5S interroga la Provincia e chiama in causa Agcom e Corecom

TrentoToday è in caricamento