Attualità località Castellano

Predazioni da lupo su bestiame a Castellano, ma il gregge era incustodito

Registrati diversi episodi, in seguito ai quali il personale della forestale è intervenuto con una recinzione elettrificata

Il lupo è arrivato sui monti della Destra Adige. La testimonianza del passaggio arriva, purtroppo, da diverse predazioni su bestiame ovicaprino nella zona di Castellano, il sobborgo montano del comune di Villa Lagarina. A confermare i diversi episodi ai danni di un gregge è il sito dell'Ufficio Grandi Carnivori della Provincia autonoma di Trento nel report mensile riferito a febbraio 2021 e pubblicato nei primi giorni di marzo.

Il gregge, sottolinea la nota, era incustodito. Le diverse incursioni hanno reso necessario l’intervento del personale forestale per custodire adeguatamente, tramite una recinzione elettrificata, parte degli animali sopravvissuti. Si tratta in ogni caso, di una presenza rara in zona. Anni fa, però, erano state raccolte testimonianze del passaggio del lupo sul Monte Bondone, nel territorio comunale di Trento.

Dal primo di marzo, ricorda la Provincia, è ripresa l’attività ordinaria della Squadra di emergenza del Corpo Forestale Trentino, che come di consueto garantirà fino al 30 novembre prossimo la reperibilità continuativa (24 ore su 24 e 7 giorni su 7) di operatori debitamente formati e attrezzati al pronto intervento per eventuali emergenze legate ai grandi carnivori. Si ricorda che il numero telefonico di riferimento, sempre reperibile, è il 335 770 5966. E’ in fase di elaborazione il Rapporto Grandi Carnivori 2020; come di consueto, a breve il documento sarà reso disponibile sul sito istituzionale. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Predazioni da lupo su bestiame a Castellano, ma il gregge era incustodito

TrentoToday è in caricamento