Lidia Menapace ricoverata per covid: "Forza partigiana, siamo con te"

La notizia diffusa dall'Anpi del Trentino Alto Adige

"Lidia Menapace sta male. Abbiamo avuto notizie di un suo ricovero a Bolzano a causa di questo maledetto covid. Le condizioni sembrano molto gravi". Questo il messaggio, stringato ma drammatico, diffuso via Facebook dall'Anpi dell'Alto Adige.

Lidia Menapace, partigiana e senatrice, è stata la prima donna eletta nel Consiglio provinciale dell'Alto Aduge nel 1964 e successivamente è stata la prima donna nella Giunta provinciale. Dopo essere uscita dalla Democrazia Cristiana ed aver militato in diversi movimenti per i diritti civili è stata eletta senatrice nel 2006 con Rifondazione Comunista. 

La notizia del suo ricovero presso l'ospedale di Bolzano a causa del contagio da covid si è rapidamente diffusa su tutti i media nazionali. A 95 anni la sua situazione sembra essere particolarmente delicata dal punto di vista clinico. L'Anpi le rivolge un caloroso augurio: "Forza partigiana, siamo con te!". Purtroppo Lidia Menapace non ce l'ha fatta

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Cashback di Stato, i rimborsi entro marzo e il "bug" dell'App Io

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

  • Impianti sciistici ancora nelle incertezze, Ghezzi: «Veneto, Lombardia ed Emilia Romagna in zona arancione. E chi viene in Trentino?»

  • Nuovo decreto: confermato il divieto di spostamento fino al 15 febbraio

Torna su
TrentoToday è in caricamento