Sabato, 25 Settembre 2021
Attualità Ledro

Ledro, mezzo milione per i progetti creativi

Un contributo per le idee capaci di sviluppare il tessuto socio-economico

È disponibile, sul sito internet del Comune, la modulistica per la presentazione delle domande di contributo del "Fondo per lo sviluppo socio economico di Ledro", da parte delle associazioni senza scopo di lucro. Nel 2021, comunicano dal Comune, la possibilità sarà estesa, con la relativa modulistica, anche al tessuto economico, articolato secondo le “macrofamiglie” Industria artigianato commercio, Turismo, Sport e cultura, Agricoltura.

"Abbiamo messo in campo questa iniziativa l’anno scorso, quando eravamo nel pieno della prima ondata di Covid - afferma l'assessore Dario Trentini -. Si erano manifestate tante difficoltà e avevamo pensato a un fondo per dare una mano. I tempi si sono poi dilungati, perché un progetto del genere richiede molta attenzione anche a livello di regolamenti ma non solo: abbiamo impostato un percorso che ha coinvolto fin da subito anche le minoranze, perché volevamo che fosse pienamente condiviso e così è stato. Verso settembre contiamo di avere i bandi pronti per tutte le categorie interessate, per ora siamo operativi con quello riservato alle associazioni. Abbiamo voluto ricomprendere tutti gli aspetti del tessuto economico e sociale; speriamo che nascano idee innovative e magari anche qualche “start-up”, capace di generare posti di lavoro nella nostra vallata, portando sviluppo".

L'iniziativa

Il Fondo è un’iniziativa volta a supportare un modello di sviluppo capace di integrare agricoltura, artigianato, commercio, turismo e associazionismo e il relativo regolamento è stato approvato con delibera del consiglio comunale del 6 luglio, per un valore complessivo di mezzo milione di euro. Il voto è stato unanime e saranno premiate le proposte innovative e di ampio respiro per la ripresa socio-economica del territorio, a seguito dell’emergenza Covid 19. Al momento possono presentare domanda di contributo le associazioni, entro e non oltre il 15 settembre. Per informazioni e richieste di chiarimento, è possibile contattare il Comune di Ledro, in particolare il dottor Savio Raffaello Gonzo del settore servizi alla persona, all’indirizzo mail savio.gonzo@comune.ledro.tn.it. Le richieste di chiarimento vanno inviate entro e non oltre il 14 settembre.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ledro, mezzo milione per i progetti creativi

TrentoToday è in caricamento