Lavori al Pronto Soccorso: "Pronti per una ripresa del virus"

Tre settimane di cantiere al S. Chiara: sarà creata un'area solamente per pazienti sospetti covid

Il Pronto Soccorso si riorganizza per far fronte ad un'eventuale ripresa massiccia del contagio. Sono iniziati lunedì 27 luglio i lavori per assettare l'area di medicina d'urgenza dell'ospedale S. Chiara di Trento. Dureranno circa tre settimane. 

È stato deciso di creare una sezione dedicata ai pazienti sospetti covid con ingresso separato ed esclusivo e, utilizzando una parte dell’attuale sala d’attesa, un’area per i pazienti non sospetti covid dotata di sette posti. Per compensare alla temporanea diminuzione dei posti a sedere dell’area di attesa, sarà utilizzato uno spazio nelle vicinanze dell’ingresso della camera calda, provvisto di monitor per le chiamate dall’ambulatorio.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Apss - si legge  in una nota - si scusa per gli eventuali disagi certa che la cittadinanza comprenderà l’importanza di intervenire in questo particolare momento a tutela della sicurezza dei pazienti e degli operatori. Si ricorda che, per rispettare le misure di prevenzione contro la diffusione del covid-19, è necessario presentarsi senza accompagnatori o, solo in caso di minori, persone non autosufficienti, fragili o con difficoltà linguistiche, al massimo un accompagnatore". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Neonato morto a 30 ore dalla nascita: dramma all'ospedale di Rovereto

  • Freddo intenso, anche 10° sotto la media: il riscaldamento si può già accendere

  • Galleria di Martignano: testa-coda sull'asfalto bagnato poi si schianta contro il guard rail

  • Cervo investito sulla statale: "In quel tratto succede una volta al mese"

  • Coronavirus, un altro studente positivo: classe in quarantena e lezioni online

  • Camion blocca l'ambulanza su una strada di montagna: "E' l'ennesima volta, ora basta"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento