rotate-mobile
Venerdì, 3 Dicembre 2021
Attualità

Green pass e disagi, in Trentino il 10% dei lavoratori non è vaccinato

La stima della Cgia: il dato è inferiore alla media nazionale. In vetta c'è l'Alto Adige

Secondo l'Ufficio studi della Cgia di Mestre, in Trentino ci sarebbero quasi 24mila lavoratori non vaccinati, pari a poco più del 10% delle persone occupate (per cui si prende in considerazione la fascia 20-64 anni). Il dato è comunque inferiore sia alla media italiana, che fa registrare un 12,2% di lavoratori non vaccinati, che a quella del nord est, dove si tocca il 12,3%.

In vetta a questa particolare classifica c'è l'Alto Adige: secondo le stime della Cgia di Mestre infatti, nella Provincia autonoma di Bolzano ben 42.150 lavoratori non sono vaccinati, vale a dire il 17,5% delle persone occupate.

In Italia, dice l'Ufficio studi della Cgia, i lavoratori italiani senza alcun vaccino sarebbero scesi a poco meno di 2,7 milioni. Se a questi ultimi togliamo le 350 mila persone che per ragioni di salute sono esenti dal possesso del certificato verde e 1,3 milioni di addetti che regolarmente si sono sottoposti al tampone durante la settimana (creando anche in Trentino una vera e propria impennata nei test, praticamente raddoppiati), rimarrebbero “scoperti”, ovvero senza Green pass, circa un milione di occupati.

"La sensazione - è scritto nel report - è che molti dipendenti senza Green pass abbiano aggirato le disposizioni previste dal decreto legge, recandosi comunque in fabbrica o in ufficio. I controlli, così come previsti dalla norma, non sarebbero particolarmente stringenti".

lavoratori non vaccinati cgia mestre-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass e disagi, in Trentino il 10% dei lavoratori non è vaccinato

TrentoToday è in caricamento