Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Lavis, il benvenuto ai nuovi nati: tutte le inziative dell'amminsitrazione comunale

Materiale informativo, un alnbero e aumento del contributo per l'acquisto di pannolini lavabili

Un kit di benvenuto a tutti i nuovi nati. È l'iniziativa che anche l'Amministrazione Comunale di Lavis ha deciso di organizzare e fare propria. Ogni famiglia interessata dal lieto evento riceverà infatti, al momento della registrazione in anagrafe, una borsa contenente due brochure informative con la presentazione dei servizi sociali, sanitari ed educativi a disposizione del neonato e della famiglia, con anche illustrati gli uffici competenti che sono a disposizione per aiutare in alcune pratiche e per informare su tutte le opportunità attive sul territorio comunale. «Diventare genitori è un’esperienza bellissima ma certamente impegnativa» afferma Caterina Pasolli, assessore all’infanzia, politiche giovanili e istruzione. «Non sempre è possibile affrontarla contando solo sulle proprie forze: Lavis offre tanti servizi a misura di bambino!».

Oltre alle informazioni più pratiche l’Amministrazione ha pensato di regalare anche un libro, della collana nati per leggere «con l’auspicio di far scoprire i libri come qualcosa di piacevole, che possa coinvolgere, divertire, essere attraente come e più di altri giochi e che non siano associati al dovere, all’impegno e alla fatica» continua Pasolli ed un cd perché «l’esperienza musicale e sonora coinvolge non solo le aree cerebrali dedicate all’apprendimento musicale ma anche quelle del linguaggio ed emozionali» come si legge dal progetto nazionale Nati per la Musica. «Abbiamo affrontato tutti un anno difficile, le nuove nascite rappresentano una speranza, anche per immaginare la Lavis di domani».

L’amministrazione Comunale ha comunicato di aver anche già programmato per la primavera 2022 la messa a dimora in di un albero di ciliegio da fiore per i bambini nati e adottati nel corso del 2021. «Si tratta della continuazione dell'iniziativa «Un anno, un albero, tanti bimbi”» ci spiega Franco Castellan, assessore all'ambiente, turismo e tributi, «che consiste nel piantare ogni anno un albero come segno di accoglienza della comunità verso tutti i bambini nati e adottati nell'anno precedente».

«Un’altra iniziativa rivolta ai nuovi nati è l’aumento del contributo alle famiglie per l’acquisto dei pannolini lavabili» aggiunge Castellan; «la finalità è la riduzione della produzione di rifiuti, incentivando l'uso di questo tipo di pannolini, attraverso la concessione di un rimborso sulla spesa documentata. Si considera infatti che nei primi due anni di vita di ciascun bambino i pannolini usa e getta che vengono utilizzati producono circa 1 tonnellata di rifiuti non riciclabili; l'amministrazione comunale ha dunque ritenuto di aumentare di 50 Euro l'attuale rimborso di 100,00 Euro per l'acquisto di un kit di pannolini lavabili: di tale opportunità attualmente beneficia circa il 10% delle famiglie dei nuovi nati, ma si auspica che aumenti sensibilmente anche grazie all'informazione e alla sensibilizzazione che verrà rivolta ai neo-genitori. Scegliendo infatti di usare i pannolini lavabili si incide positivamente non solo sull'ambiente (minima quantità di rifiuti e di CO2 immessi nell'ambiente), ma anche sul benessere del bambino (tessuti traspiranti, anallergici, conformati per la corretta postura dell'anca) oltre che sull'economia familiare (spesa totale più che dimezzata rispetto a chi acquista pannolini usa e getta per due anni, senza contare il rimborso offerto dal Comune e la possibilità di riutilizzo dei pannolini per future nascite)».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavis, il benvenuto ai nuovi nati: tutte le inziative dell'amminsitrazione comunale

TrentoToday è in caricamento