rotate-mobile
Giovedì, 20 Giugno 2024
Cultura

La federazione dei corpi bandistici ha la sua prima presidente donna

Cristina Moser, già vicepresidente, guiderà le bande trentine. Trasparenza e fiducia le parole da lei scelte per il suo mandato

Nuova presidente per la Federazione dei corpi bandistici del Trentino: Cristina Moser succede a Renzo Braus, giunto al suo terzo e ultimo mandato. È la prima donna ad essere eletta al vertice delle bande trentine. Vicepresidente della federazione dal 2012 e bandista fin da piccola, Moser ha indicato trasparenza e fiducia come parole chiave alla base del suo mandato.

L’elezione è avvenuta all'interno dell’assemblea ordinaria della federazione, rappresentata per l’occasione da 82 compagini provinciali, chiamate anche ad approvare il bilancio consuntivo 2021 e a eleggere il Consiglio direttivo. Presente anche l’assessore provinciale alla Cultura Mirko Bisesti, che ha ringraziato il presidente uscente, riconoscendogli "grande tenacia nel perseguire il meglio per le bande trentine". Alla federazione e alla nuova presidente, l'assessore ha augurato di "proseguire con lo stesso vigore, continuando a puntare verso la migliore qualità, soprattutto per il bene dei giovani, in un continuo e proficuo dialogo con le istituzioni".

Al centro del rendiconto dell’esercizio 2021 le attività della federazione, impegnata soprattutto nella didattica e nella formazione, ma anche nelle celebrazioni del 70esimo dalla sua fondazione, culminate nell'adunata dell'ottobre scorso e nella sfilata per le vie di Trento di 2.200 bandisti. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La federazione dei corpi bandistici ha la sua prima presidente donna

TrentoToday è in caricamento