Attualità Sentiero San Romedio

Incendio a San Romedio, ma era solo una candela

Allarme all'alba nell'eremo medievale della Val di Non: "Tutto bene, il santuario è salvo, solo tanto fumo ed un po' di spavento"

Incendio a San Romedio: la notizia è rimbalzata su vari siti di informazione trentini nella mattinata di venerdì 5 febbraio. Considerato il luogo, un eremo medievale ricco di preziose opere d'arte e tutt'ora punto di riferimento per la devozione popolare, si può comprendere l'apprensione generata dalla notizia. Il santuario, però, non ha subito alcun danno né risultano persone coinvolte. Si è trattato di una candela che, caduta sulle assi di legno del pavimento, ha provocato molto fumo.

La stanza in questione, ci spiegano dal Santuario, si trova nella foresteria ed è lasciata agli ospiti per la meditazione e la preghiera. Non ci sono affreschi, statue o quadri. Solo una piccola immagine votiva. "E' andata bene, tanto spavento, ma tutto si è risolto per il meglio" dicono i custodi, felici per il pericolo scampato ed un po' sorpresi, a quanto pare, dall'eco attorno alla notizia. Il custode è stato il primo, verso le 5 del mattino, ad entrare nella stanza con l'estintore. Sono stati allertati anche i Vigili del Fuoco, prontamente arrivati sul posto da Sanzeno, da Coredo, e poi da altri paesi della valle. Tutto, come dett, si è risolto nel migliore dei modi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio a San Romedio, ma era solo una candela

TrentoToday è in caricamento