Attualità

Inaugurato a Dermulo di Predaia il nuovo parco 'le Plaze'

Un'area da 4 ettari con percorsi pedonali e bar: "Un nuovo sviluppo per la Val di Non"

È stato inaugurato martedì il nuovo parco 'Le Plaze' nella frazione di Dermulo, nel comune di Predaia. Si tratta di un'opera molto attesa dalla popolazione della Val di Non, e della quale fruiranno anche i tanti turisti che scelgono questa zona del Trentino. Un investimento da circa 4 milioni di euro, nato dalla collaborazione tra Provincia autonoma di Trento, Comune di Predaia, Comunità della Val di Non e Dolomiti Edison Energy, per la riqualificazione di un'area di circa 4 ettari.

Per la realizzazione del progetto di riqualificazione ambientale firmato dall’architetto Marco Malossini sono state realizzate le aree parcheggio di attestamento, mentre la fitta area boschiva è stata trasformata in prato alberato, con percorsi pedonali di attraversamento e una strada asfaltata. Infine, in prossimità della spiaggetta delimitata a nord dal “fiordo di San Romedio” è stato realizzato un moderno edificio in legno con servizi e chiosco-bar dotato di soluzioni per l’utilizzo di energia rinnovabile. 

“Si tratta di un importante intervento realizzato anche grazie all’impegno e all’entusiasmo degli uomini e delle donne del Servizio per il sostegno occupazionale e la valorizzazione ambientale con i fondi che derivano dal Patto territoriale della Predaia e che negli ultimi 4 anni si è finalmente concretizzato. All’interno del parco che ha cambiato il volto di quest’area, trova peraltro spazio una struttura dedicata alla socialità: si tratta di opere che offrono nuove prospettive di valorizzazione per questo lago e una nuova vivibilità turistica e ricettiva per la Val di Non” ha detto l’assessore provinciale al lavoro Achille Spinelli.

Accanto all’assessore Spinelli, accompagnato dal dirigente provinciale Maurizio Mezzanotte, alla cerimonia di taglio del nastro erano presenti il sindaco di Predaia Giuliana Cova, l’assessore provinciale Giulia Zanotelli, l’assessore regionale Lorenzo Ossanna, i consiglieri provinciali Paola Demagri e Michele Dallapiccola, il commissario della Comunità Val di Non Silvano Dominici, l’amministratore delegato di Dolomiti Edison Energy Luigi Magnaguagno con il responsabile di Edison per Santa Giustina Alessio Chini, il presidente dell’Apt Val di Non Lorenzo Paoli con la direttrice Giulia Dalla Palma e il presidente della Vallata del Noce del Bim Adige, Aldo Webber.

Particolarmente soddisfatta l’assessore Zanotelli: “Un grazie sincero a tutti i soggetti che, nel corso degli anni, hanno consentito di arrivare a questo importante risultato. La valorizzazione del lago di Santa Giustina è da decenni nell’agenda politica di questo territorio e il nostro impegno non deve fermarsi qui. Le Plaze sono un luogo che tutti i nonesi portano nel cuore e per l’Anaunia immaginiamo un’ulteriore sviluppo che coniughi agricoltura e turismo. È necessario - conclude - compiere un nuovo passo avanti per sfruttare sostenibilmente ciò che la natura ci offre con nuove iniziative e idee in favore delle famiglie, dei giovani e dell’intera comunità”.

Il sindaco Cova ha annunciato altri lavori : "Stiamo ora impegnando 500.000 euro del Fondo lago per completare le opere, alcune delle quali saranno realizzate nel corso dei prossimi mesi, con l’arredamento del parco, il parco giochi, l’automazione del parcheggio, l’illuminazione dei sentieri e varie sistemazioni. Inoltre con l’Associazione pescatori della Valle di Non stiamo progettando la realizzazione della loro sede amministrativa e operativa, che in parte sarà anche al servizio di altre associazioni di volontariato sportive e ricreative. Abbiamo inoltre valutato la necessità di prevedere un ampliamento dell’area parcheggio e la realizzazione di una piccola area camper attrezzata, per contribuire a dare ulteriore impulso allo sviluppo turistico del luogo”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato a Dermulo di Predaia il nuovo parco 'le Plaze'
TrentoToday è in caricamento