Cultura

Il Trento film festival compie 70 anni. Il manifesto firmato da Milo Manara

Uno dei più grandi fumettisti e illustratori italiani tornerà al festival da protagonista dopo il manifesto che nel 1997 gli era stato rifiutato

In occasione della settantesima edizione, il Trento film festival ha chiesto a Milo Manara, uno dei più grandi fumettisti e illustratori italiani, di ritornare al festival da protagonista dopo il manifesto che nel 1997 gli era stato rifiutato. “Chiudiamo una pagina rimasta aperta e raccontiamo la cultura di montagna del nostro tempo, tra paura e speranza”, ha detto il presidente del festival Mauro Levechi.

Milo Manara 70° Trento film festival-2

La 70esima edizione si terrà dal 29 aprile all’8 maggio, ma già da lunedì 7 marzo cominceranno gli “avvicinamenti”, una rassegna che accompagnerà il pubblico verso l’edizione ufficiale. Sei i film in programma, tutti in anteprima, in diverse sale e spazi della città. Il primo sarà “The Alpinist. Uno spirito libero”.

“Destinazione… Futuro” è poi la speciale sezione del festival che quest’anno propone un viaggio nel tempo, tra grandi classici della fantascienza e appuntamenti per avventurarsi nei misteri del cosmo.

In programma, infine, anche un omaggio a Luc Moullet, cineasta e montagnard francese protagonista della Nouvelle Vague, a sessant’anni dalla sua visita a Trento e da uno storico articolo sui Cahiers du cinéma: Moullet sarà presente al festival dal 3 al 6 maggio per incontrare il pubblico e presentare i suoi film.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Trento film festival compie 70 anni. Il manifesto firmato da Milo Manara
TrentoToday è in caricamento