A Torbole per tutta l'estate attivo il gommone della Guardia Costiera

Un mezzo in più, in sinergia con Polizia e Vigili del Fuoco, per vigilare sulle acque trentine del Garda

C'è un nuovo mezzo che vigilerà sulla sicurezza delle acque trentine del Lago di Garda. E' arrivato mercoledì 15 luglio al porto di Torbole il potente gommone della Guardia Costiera, con quattro militari di equipaggio. Normalmente il mezzo nautico è ormeggiato a Salò, secondo i protocolli che regolano l'attività di pattugliamento delle tre sponde del lago, divise in tre diverse regioni.

Per tutta l'estate, però, presterà servizio nelle acque trentine del Benaco, tra Riva del Garda e Torbole, attivo 24 ore su 24. "Siamo orgogliosi - afferma il capitano Antonello Ragadale, comandante della Guardia Costiera del Lago di Garda - che i militari della postazione possano operare giornalmente in sinergia ed al fianco dei mezzi della squadra nautica della Polizia di Stato e dei Vigili del Fuoco volontari di Riva del Garda, con i quali cercheremo sempre la  massima collaborazione al fine di garantire costantemente la sicurezza dei fruitori delle splendide acque di giurisdizione della Provincia autonoma di Trento" 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La lotteria degli scontrini dal primo dicembre (e il cashback in arrivo)

  • Operazione «Maestro»: scacco matto dei carabinieri ai grossisti della droga

  • Preore, un'altra tragedia stradale: muore una 16enne, altri 3 giovani in gravi condizioni

  • Il Dpcm delle regole di Natale 2020 cambia verso: niente eccezioni per nonni, genitori e figli

  • Poche speranze per gli impianti sciistici, anche se l'Rt è in calo: arrivano i ristori

  • Tutti i proverbi trentini sulla neve

Torna su
TrentoToday è in caricamento