rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Green pass, per ora pochi i disagi in Trentino. Occhi puntati sui trasporti

Non si registrano grandi criticità nei servizi essenziali. Resta da capire cosa succederà domenica con i tamponi

Non sembrano esserci grandi disagi, almeno nei servizi essenziali, per il primo giorno di Green pass obbligatorio sul posto di lavoro. Quasi tutti i settori viaggiano a regime. Pochissime assenze, soprattutto di lavoratori in ferie (circa un lavoratore su dieci), e la maggior parte dei dipendenti regolarmente in possesso del Green pass.

Anche in Trentino, secondo la Cna regionale, la situazione è sotto controllo: dal'edilizia agli impianti, dalla produzione alle pulizie, dal benessere all'autotrasporto e alla comunicazione, al momento non si registrano criticità. È proprio il settore dei trasporti quello su cui però le luci saranno puntate nei prossimi giorni, a causa soprattutto dei rallentamenti nelle consegne per via degli autisti esteri non vaccinati o vaccinati con sieri non riconosciuti dall'Italia.

"Non si escludono - dice  il presidente di Cna Trentino-Alto Adige Claudio Corrarati - contrasti all’interno delle aziende alla luce della nuova circolare ministeriale che ammette i camionisti stranieri privi di Green Pass nelle aree di carico/scarico delle merci, a patto che le operazioni vengano svolte da altro personale in possesso del pass. Così si rischia di alimentare sentimenti di malcontento e rabbia tra gli operatori”.

Per il resto, continua Corrarati, "il sistema ha retto. Soprattutto nelle piccole imprese con due/tre dipendenti (cioè la gran parte del tessuto produttivo trentino ndr), dove il luogo di lavoro è un ambiente familiare, è scattata la solidarietà tra colleghi. I nostri associati ci hanno raccontato che anche chi era contro l’obbligo, alla fine ha deciso di fare il tampone per non creare problemi al collega. Le medie e grandi aziende, invece, hanno organizzato i turni così da poter far fronte a poche assenze”.

Prossimo passo sarà lunedì, quando scadrà il primo giro di tamponi validi per il green pass e si capirà se l'organizzazione per garantire i test a tutti reggerà anche domenica pomeriggio. In ogni caso, dice il presidente regionale di Cna, "restano dubbi sulla tenuta del sistema nel medio-lungo periodo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, per ora pochi i disagi in Trentino. Occhi puntati sui trasporti

TrentoToday è in caricamento