rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

Nella giornata dei poveri la Diocesi di Trento pubblica i dati dell'8xmille

Quasi un milione di euro per assistenza e accoglienza di chi è in difficoltà

Parlare di Giornata mondiale dei Poveri ha ancora più importanza in un momento in cui la povertà è in crescita, anche per colpa della pandemia. Ce lo ricorda anche Papa Francesco, nello scegliere il tema della giornata che si celebra proprio domenica 14 novembre: "I poveri li avete sempre con voi", versetto tratto dal Vangelo di Marco.

"Come sarebbe evangelico se potessimo dire con tutta verità: anche noi siamo poveri - scrive papa Francesco nel suo messaggio - perché solo così riusciremmo a riconoscerli realmente e farli diventare parte della nostra vita e strumento di salvezza".

Per quanto riguarda il Trentino, i dati della Caritas sono già noti da un po': in tutta la regione infatti, l'incidenza dei cosiddetti "nuovi poveri" (cioè persone cioè persone che si sono rivolte al circuito Caritas per la prima volta per effetto, diretto o indiretto, della pandemia) sono più della metà, il 50,8%. Povertà che si fa ancora più sentire in giornate fredde, quando si aggiunge all'emergenza economica anche quella abitativa: anche per questo la Diocesi di Trento ha messo a disposizione 125 posti letto per l'accoglienza dei senzatetto tra Rovereto e il capoluogo.

E proprio in occasione della Giornata dei Poveri, la stessa Diocesi di Trento comunica la modalità di distribuzione dell'8xmille caritativo, che nel 2021 sfiora il milione di euro: in tutto 971mila euro, spesi per attività di assistenza e accoglienza delle persone in difficoltà. Ecco l'elenco delle realtà che ne hanno beneficiato:

  • Fondazione Comunità Solidale e Caritas Diocesana (sostegno dell’abituale attività caritativa, in particolare servizi di accoglienza e accompagnamento per adulti italiani e stranieri): € 850.881,68
  • Consultorio Familiare Ucipem – Trento (attività di assistenza socio-sanitaria, consulenza, formazione e prevenzione per singoli, coppie e famiglie): € 30.000,00
  • Carcere di Trento (attività coordinata dal cappellano della Casa Circondariale di Trento e dai volontari, con ascolto e supporto per l’inclusione e il recupero dei detenuti): € 20.000,00
  • Casa Tridentina della Giovane ACISJF – Trento (accoglienza donne in difficoltà): € 18.000,00
  • Banco Alimentare del Trentino Alto Adige – Trento (raccolta e distribuzione generi alimentari a persone e famiglie in difficoltà): € 15.000,00
  • Associazione Trentina Nuovi Orizzonti onlus – Trento( accoglienza, aggregazione, sostegno, formazione professionale e accompagnamento nel percorso di inserimento sociale e lavorativo): € 10.000,00
  • Forum delle Associazioni Familiari – Trento (coordinamento di associazioni, movimenti e altre organizzazioni che operano per la valorizzazione della famiglia): € 7.000,00
  • Casa Accoglienza alla Vita “Padre Angelo” (risposta residenziale a minori con madri in difficoltà temporanea): € 6.000,00
  • Associazione Famiglie Tossicodipendenti – Centro educativo per le Dipendenze OdV (assistenza e sostegno a tossicodipendenti e loro famigliari): € 5.000,00
  • Associazione Valle Aperta (assistenza a disagio psichico e relazionale): € 4.000,00
  • Associazione Centro Astalli Trento onlus (accompagnamento abitativo e attivazione di percorsi per l’inserimento lavorativo di rifugiati e richiedenti asilo): € 3.000,00
  • Centro Italiano Femminile (progetti per il contrasto dello sfruttamento delle donne vittime di tratta): € 3.000,00

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella giornata dei poveri la Diocesi di Trento pubblica i dati dell'8xmille

TrentoToday è in caricamento