rotate-mobile
Lunedì, 20 Maggio 2024
Il monitoraggio

Covid, Cartabellotta: "Indossate la mascherina ai seggi"

Dati, analisi e raccomandazioni per evitare il contagio. Come è andata la prima settimana di giugno? 

La mascherina al chiuso e in tutte quelle occasioni in cui non è possibile ventilare i locali, o garantire una certa distanza. È la raccomandazione del presidente della Fondazione Gimbe, Nino Cartabellotta, dopo un'analisi approfondita sul contagio da coronavirus in Italia e anche all'estero. Come è andata la prima settimana di giugno? 

Il monitoraggio

Prosegue la discesa dei numeri legati al contagio da coronavirus in Trentino, a confermarlo è il monitoraggio della Fondazione Gimbe della prima settimana di giugno. Si registra, infatti, una performance in miglioramento per i casi attualmente positivi per 100mila abitanti (213) e si evidenzia una diminuzione dei nuovi casi (-16%) rispetto alla settimana precedente. I posti letto in area medica (4,6%) e in terapia intensiva (1,1%) occupati da pazienti Covi-19 è sotto media nazionale.

"Frena la discesa dei nuovi casi settimanali (-7,8% rispetto alla settimana precedente) - dichiara Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe - che si attestano intorno a quota 122 mila con una media mobile a 7 giorni di poco superiore ai 17 mila casi giornalieri con una curva in fase di plateau e condizionata dal netto calo dell’attività di testing nel lungo ponte del weekend scorso (-17,7% tamponi totali)".

Situazione vaccinazioni

Sui vaccini, questa la situazione: la percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto alcuna dose di vaccino è pari al 4% (media Italia 6,9%) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni temporaneamente protetta, in quanto guarita da Covid-19 da meno di 180 giorni, pari al 6,7%. La percentuale di popolazione over 5 anni che non ha ricevuto la terza dose di vaccino è pari a 13,5% (media Italia 10,7%) a cui aggiungere la popolazione over 5 anni guarita da meno di 120 giorni, che non può ricevere la terza dose nell'immediato, pari al 4.

Il tasso di copertura vaccinale con quarta dose (persone immunocompromesse) è del 16,7% (media Italia 36,2%). Il tasso di copertura vaccinale con quarta dose (over 80, ospiti RSA e fragili fascia 60-79) è del 17,3% (media Italia 17%). La popolazione 5-11 che ha completato il ciclo vaccinale è pari 31,4% (media Italia 34,7%) a cui aggiungere un ulteriore 3,2% (media Italia 3,4%) solo con prima dose.

Le nuove varianti

Il “caso Portogallo” ha destato una certa preoccupazione in Europa, spiegano da Gimbe: "In questo Paese il numero dei nuovi casi è salito da meno di 9 mila casi al giorno a oltre 29 mila in poco più di un mese, parallelamente all’aumentata prevalenza della variante BA.5 che il 20 maggio ha raggiunto il 37%, rispetto al 18,5% di due settimane prima. Nel nostro Paese, l’ultima flash survey dell’Istituto Superiore di Sanità, effettuata sui campioni notificati il 3 maggio 2022, documenta una netta prevalenza della sotto-variante Omicron BA.2 (93,8% - range 65,6-100%) che in quel momento aveva quasi completamente soppiantato la BA.1 (3,52% - range 0-12,9%). Le nuove sotto-varianti BA.4 e BA.5 si attestavano invece rispettivamente allo 0,47% (range 0-4%) e allo 0,41% (range 0-5,6%)".

Secondo quanto comunicato dalla circolare del Ministero della Salute del 1° giugno, sarà a breve pubblicata una nuova flash survey condotta sui campioni notificati il 7 giugno 2022. "In questo contesto in costante e rapida evoluzione - spiega Cartabellotta - è fondamentale potenziare il sequenziamento aumentando la frequenza delle flash survey, almeno ogni due settimane, soprattutto quando le autorità internazionali segnalano nuove varianti di preoccupazione". Allo stato attuale delle conoscenze BA.4 e BA.5 hanno una trasmissibilità del 12-13% superiore rispetto a BA.2 e una maggior capacità di evadere la protezione immunitaria, sia da vaccino che da pregressa infezione, aumentando la probabilità di reinfezione e determinando una maggiore resistenza agli anticorpi monoclonali. Queste caratteristiche hanno indotto lo scorso 13 maggio l’European Centre for Disease Prevention Control a classificare BA.4 e BA.5 come “varianti di preoccupazione".

"Secondo l’Ecdc - spiega Cartabellotta - le nuove sub-varianti non sembrano determinare una maggior gravità della malattia, ma se nelle prossime settimane/mesi il numero di casi dovesse aumentare in maniera rilevante l’impatto sui ricoveri ospedalieri potrebbe non essere trascurabile".

Reinfezioni

Secondo l’ultimo report dell’Istituto superiore di sanità, nel periodo 24 agosto 2021-31 maggio 2022 sono state registrate in Italia oltre 509 mila reinfezioni, pari al 3,9% del totale dei casi. La loro incidenza settimanale, dopo un periodo di continua crescita, nella settimana 26 maggio-1° giugno ha segnato una flessione attestandosi al 5,9% (n. 7.371 reinfezioni) rispetto al 6,5% della settimana precedente.

Cartabellotta raccomanda di indossare le mascherine

"La frenata nella discesa dei nuovi casi settimanali - conclude Cartabellotta - e la netta riduzione del numero dei tamponi parallela all’aumento del tasso di positività sono 'spie rosse' confermate dalla ripresa della circolazione virale in alcune Province, verosimilmente spinta dalla sotto-variante Omicron BA.5. In un contesto epidemiologico che conta ancora oltre 600 mila positivi (numero peraltro largamente sottostimato), tenendo conto delle incertezze sulla prevalenza della variante BA.5 oltre che del basso numero di anziani e fragili coperti con la quarta dose, è prudente continuare ad indossare la mascherina nei locali al chiuso, specialmente se affollati e/o poco ventilati, indipendentemente dalla decisione del Governo di prolungarne l’uso sui mezzi di trasporto. In questa direzione va la forte raccomandazione all’uso della mascherina previsto in occasione delle consultazioni elettorali e referendarie: è fondamentale ridurre al minimo la probabilità di focolai nei seggi, oltre che innalzare il livello di protezione per anziani e fragili, che devono avere la possibilità di esercitare il loro imprescindibile diritto di voto in condizioni di massima sicurezza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, Cartabellotta: "Indossate la mascherina ai seggi"

TrentoToday è in caricamento