Lago di Garda, più turisti e maltempo: boom di interventi di soccorso

Deciso aumento dei soccorsi sul lago di garda per la squadra acque interne della polizia di stato

Nel solo mese di agosto sono stati più di 50 i soccorsi della Squadra Acque Interne della Polizia di Stato in servizio al Commissariato di Polizia di Stato di Riva del Garda. L’incremento degli interventi, in parte dovuto alla maggiore affluenza dei turisti e dei diportisti, per la Questura trentina, sarebbe da attribuire soprattutto all’instabilità del clima che spesso ha colto impreparati gli utenti che navigavano sulle acque del lago.

In particolare domenica 30 agosto, mentre era in atto una regata di circa 30 imbarcazioni classe 29er, al confine tra trentino e veneto, si è improvvisamente verificato un evento atmosferico particolarmente intenso, con pioggia battente e raffiche di vento. Le condizioni meteo avverse hanno causato il capovolgimento delle imbarcazioni presenti, scaraventando gli equipaggi in acqua. La presenza della Squadra Acque Interne e di molti gommoni dell’organizzazione ha permesso di intervenire tempestivamente per portare in salvo tutti i partecipanti e porre le imbarcazioni in zone sicure. Nell’occasione diversi natanti hanno subito danni importanti come la rottura dell’albero o delle vele.  

Nel pomeriggio della stessa giornata, sempre a causa di eventi atmosferici, gli agenti hanno aiutato i vigili del fuoco che stavano svolgendo l’importante e impegnativo intervento per arginare e rimuovere il legname e i detriti portati dal fiume Sarca. Malgrado i numerosi mezzi di soccorso in acqua, molti surfisti e diportisti incuranti di ciò che stava affiorando e del pericolo delle correnti, avrebbero tentavano di avvicinarsi in quell’area interessata dal fenomeno dello sfogo del fiume. La collaborazione della Squadra Acqua Interne con l’organizzazione dei soccorsi coordinata dai Vigili del Fuoco ha però permesso il regolare svolgimento delle manovre di recupero, tenendo lontani i curiosi surfisti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Con l’occasione -, commenta il vice Questore Salvatore Ascione, dirigente del Commissariato di Polizia di Stato di Riva del Garda -, rivolgendosi a tutti gli ospiti ed ai residenti di questo splendido luogo, si ricorda di non sottovalutare mai la l’intensità dei venti del lago di Garda. La loro forza è tale che possono provocare onde alte alcuni metri costituendo un pericolo anche per marinai esperti. Per questo motivo bisogna consultare sempre le previsioni meteorologiche prima di intraprendere la navigazione, affinché il tempo non costituisca un pericolo inatteso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Porfido, armi, voto di scambio: le mani della 'ndrangheta sulle cave in Trentino

  • Il Comune ha deciso: niente Mercatini di Natale

  • Il Giro d'Italia 2020 arriva in Trentino: ecco le tappe

  • Giro d'Italia a Trento: ecco quando e dove, attenzione alle strade chiuse

  • Bollettino coronavirus: altri 111 nuovi casi, oggi tutti con tampone

  • Intimidazioni agli operai e agganci politici: ecco come agiva la 'ndrangheta in Val di Cembra

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento