Venerdì, 12 Luglio 2024
Le dichiarazioni

Le perplessità di Fugatti: "Convinti che l'abbattimento resti una possibilità"

Il presidente della Provincia commenta l'ordinanza con cui il Consiglio di Stato ha sospeso l'abbattimento degli orsi Jj4 e di Mj5

“È un'ordinanza che ci lascia perplessi e che ci fa chiedere se valga di più la vita di un animale o quella di un essere umano". Così, in una nota, il presidente della Provincia Maurizio Fugatti, che commenta l’ordinanza con cui il Consiglio di Stato ha sospeso l'abbattimento degli orsi Jj4 e di Mj5.

"Dopo tutto quello che è accaduto, il dolore e il lutto, le preoccupazioni della nostra comunità, mi chiedo se c'è ancora rispetto della vita umana ma anche nei confronti delle comunità montane trentine, costrette a convivere quotidianamente con la presenza di esemplari pericolosi che mettono a rischio la sicurezza pubblica. Lo spirito dell'odierna ordinanza del Consiglio di Stato” continua il presidente della Provincia.

Nelle prossime ore Fugatti e i propri legali analizzeranno in dettaglio ogni risvolto giuridico ma intanto “posso assicurare che assieme a tutta la Giunta continueremo a lavorare per assicurare la massima sicurezza alla comunità trentina, consapevoli e convinti che l'unica via per garantirla appieno sia quella di provvedimenti veloci e puntuali che rendano possibile anche l'abbattimento degli esemplari pericolosi” prosegue Fugatti, che conferma inoltre l'impegno per il piano di contenimento degli esemplari, attualmente all'attenzione del ministero competente, "un piano che riteniamo necessario in quanto le dimensioni del nostro territorio non sono compatibili con il numero di esemplari oggi presenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le perplessità di Fugatti: "Convinti che l'abbattimento resti una possibilità"
TrentoToday è in caricamento