Enorme masso cade sulla strada del passo Gavia: foto impressionanti

Un masso gigantesco si è staccato dal versante del Ruinon, ora il paese è collegato solamente attraverso il passo

foto: Sondrio Today

Fanno impressione le fotografie che stanno circolando in rete, scattate dai tecnici e dai Vigili del Fuoco sulla strada del passo Gavia, dove nelle prime ore del mattino di martedì 20 agosto un enorme masso si è staccato dalla parete che sovrasta la strada, finendo sulla carreggiata dopo aver abbattuto un muro di blocchi di cemento.

Guarda le foto su Sondrio Today, clicca qui...

Nessuno transitava a quell'ora, visto che da settimane è possibile percorrere la provinciale 29 solamente dalle 7 alle 21. Quel tratto, che porta a Santa Caterina di Valfurva, a due passi dal confine trentino, è infatti sorvegliato da tempo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il nome del punto in cui si è staccata la frana, Ruinon, già dice tutto. Ora Santa Caterina, già molto provata dalla situazione di emergenza per il maltempo, è collegata con il resto dell'Italia solo dal Passo del Gavia.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ecco i divieti che rimangono anche dopo il 3 giugno

  • Bambino rischia il soffocamento per una ciliegia, la madre conosce la manovra e lo salva

  • Riapertura asili e materne con massimo di dieci bambini per sezione. Cgil: "Rimangono perplessità"

  • Asili nido e materne in Trentino riaprono l'8 giugno: la decisione della Giunta

  • Ladro perde il mazzo di chiavi: i carabinieri aprono la porta di casa e lo denunciano

  • Incidente mortale a Bedollo: morto a 21 anni Tommaso Mattivi

Torna su
TrentoToday è in caricamento