rotate-mobile
Tecnologia

Il futuro è adesso: rete ultraveloce in tutto il Trentino

Si tratta del progetto finanziato dal Pnrr con 39 milioni di euro. Spinelli: “Copertura dell'intero territorio”

Il Pnrr “stacca” un assegno da 39 milioni di euro per la connettività; e il Trentino ringrazia. La connettività ultraveloce è ormai una realtà assodata nel nostro territorio, se si pensa che ai cantieri per la realizzazione della rete pubblica ultra veloce nelle aree bianche (ovvero quelle periferiche), affidata ad Open Fiber, si affiancheranno a brevi quelli del Piano Italia a 1 Giga, messo in campo da Infratel e assegnato per la nostra provincia a Tim.

Con questo investimento sarà possibile raggiungere 23mila case nelle cosiddette aree grigie, servendole con la fibra ottica. Numeri decisamente importanti, commentati così dall’assessore provinciale allo sviluppo economico Achille Spinelli: “Il Piano Italia a 1 Giga consente di integrare e completare la copertura dell’intero territorio. Si tratta di un risultato importante che vedrà nel breve e medio periodo la nostra provincia connessa con la rete ultra veloce, tecnologicamente avanzata”.

L’assessore ha poi sottolineato che il nostro, in quanto territorio digitale, non può permettersi né di avere zone d'ombra né di generare ritardi. L’obiettivo è quello di arrivare alla milestone finale del Pnrr, il 2026, con infrastrutture di rete a banda ultra larga che garantiscano la velocità di trasmissione di almeno 1 Gbit/s sull’intero territorio nazionale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il futuro è adesso: rete ultraveloce in tutto il Trentino

TrentoToday è in caricamento