rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità

Festival dell'economia a Torino, Ianeselli amaro: "Qualcuno ha giocato a distruggere"

Dopo lo strappo con Trento, la manifestazione si sposta in Piemonte nelle stesse date dell'evento trentino

Dopo lo strappo con Trento, il Festival internazionale dell'economia organizzato da Editori Laterza, Tito Boeri e Innocenzo Cipolletta riparte da Torino. Il nuovo evento si terrà da giovedì 2 a domenica 5 giugno 2022 e avrà come tema 'Merito, diversità, giustizia sociale'. Dunque, nelle stesse date della manifestazione trentina, che dal prossimo anno (dopo sedici edizioni) sarà organizzata per la prima volta dal Sole 24 Ore.

In una nota ufficiale, gli Editori Laterza, Tito Boeri e Innocenzo Cipolletta ringraziano tutte le città - più di venti - che nelle scorse settimane si sono candidate a ospitare il nuovo Festival, insieme al pubblico e alle persone che a Trento hanno seguito la kermesse per sedici anni.

Tante le polemiche nate intorno al Festival: "La politica ha ritenuto che si dovesse chiudere questa esperienza" ha dichiarato all'Ansa l'editore Giuseppe Laterza, che poi punge: "Torino è una città con tanti vantaggi. Il primo sono i torinesi. La città ha una qualità civica, di partecipazione alle manifestazioni culturali straordinaria. Nei giorni un cui stavamo scegliendo ero al Salone del Libro che è stato un'esplosione di vitalità della città. E poi la Biennale Democrazia e tante altre manifestazioni. Quella è la prima cosa che ci ha portato a pensare che Torino potesse essere la scelta giusta".

L'amministrazione provinciale (che Laterza al tempo della rottura definì 'ingrata') riparte ora con un nuovo festival, organizzato dal Sole 24 Ore: "Considero quella vicenda conclusa. Tra l'altro i festival saranno molto diversi. Da quello che ho visto, il loro credo che sarà un grande talk show con temi più disparati, il titolo che hanno dato è 'Ordine e disordine' e mi pare che ci sarà di tutto e di più. Non c'è una figura di riferimento scientifico come per noi quella di Tito Boeri. È una cosa molto diversa" spiega Giuseppe Laterza.

Non nasconde il suo rammarico il sindaco di Trento Franco Ianeselli: "È stata interrotta una storia di successo e, com'è naturale, qualcuno ha pensato di raccogliere il testimone e di portarlo altrove" commenta amaro il sindaco in un post su Facebook.

"Per parte nostra, nonostante il rammarico, lavoreremo insieme all'Università e alla Provincia per organizzare un nuovo Festival dell'Economia che sappia coinvolgere la città e insieme aiutarci a decifrare il tempo che stiamo vivendo. Qualcuno ha giocato a distruggere, ora a tutti tocca il compito di provare a ricostruire" conclude Ianeselli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Festival dell'economia a Torino, Ianeselli amaro: "Qualcuno ha giocato a distruggere"

TrentoToday è in caricamento