Facoltà di Medicina a Trento: è ufficiale, al via le iscrizioni

Siglato l'atto di nascita della prima Scuola di Medicina interateneo d'Italia

La Facoltà di Medicina di Trento e Verona è realtà: i rettori Francesco Nocini e Paolo Collini hanno firmato l'atto che sancisce ufficialmente la nascita della prima scuola interateneo di Medicina in Italia. I corsi partiranno già a settembre 2020. Il bando per 60 posti è già stato pubblicato (qui il link con tutte le informazioni) e riguarda due lauree magistrali: Chimica e Chirurgia e Odontoiatria e protesi dentaria.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La nascita della Scuola di Medicina, che avrà sede a Trento e sarà formata da docenti delle due università, è frutto di una storica collaborazione tra i due atenei, che ha portato, tra le altre cose, gli studenti di Verona a specializzarsi nelle strutture dell'Azienda sanitaria della Provincia autonoma di Trento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Rubano l'acqua del Comune per le fragole ma prosciugano l'acquedotto: danno da 220.000 euro

  • Valfloriana: auto e moto a fuoco dopo lo schianto, una persona ha perso la vita

  • Covid, picco di contagi in Trentino: 76 nelle ultime 24 ore

  • Valfloriana, incidente mortale: motociclista muore carbonizzato

  • Coronavirus: 32 nuovi casi, ci sono altri 3 contagiati nelle scuole

  • Studente positivo asintomatico: isolati compagni di classe ed insegnanti

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
TrentoToday è in caricamento