Lunedì, 15 Luglio 2024
In città

A Trento nord apre l’emporio solidale: punto di ascolto, distribuzione cibo e proposte culturali

Il nuovo emporio solidale apre le porte a tutti, con un’offerta ampia e il coinvolgimento dei volontari delle parrocchie e Caritas

Da lunedì 20 febbraio, a Trento aprirà il nuovo emporio solidale: uno spazio d’ascolto, un punto di distribuzione alimentare ma anche un luogo di incontro e di proposta culturale. L’emporio è stato allestito nei locali della canonica di Cristo Re e sarà a servizio, in particolare, della zona nord del capoluogo.  
A presentare questa nuova realtà sono stati don Cristiano Bettega, delegato dell’Area Testimonianza della Diocesi, don Mauro Leonardelli, parroco di Trento Nord, Cristian Gatti della Caritas diocesana e alcuni volontari attivi nell’Emporio, venerdì 17 febbraio. 

Emporio solidale Trento

Come spiegato dai promotori, l’idea di aprire l’emporio è nata più di un anno fa dai volontari che gestivano la distribuzione dei pacchi viveri nelle comunità parrocchiali di Trento Nord (Cristo Re, Solteri, S. Apollinare, Vela, Madonna della Pace, con l’estensione anche a Canova e San Martino). L’intento era quello di far crescere la qualità del loro servizio, per poter andare incontro in modo più efficace alle persone e ai loro bisogni, puntando non solo sugli aspetti materiali (legati in particolare al pacco viveri), ma valorizzando maggiormente la relazione e la conoscenza.

Con il supporto della Caritas Diocesana, è nato così un percorso di riflessione e di approfondimento che ha portato a individuare nell’esperienza degli empori di solidarietà, già attivi in altre Diocesi, come quella di Verona, la strada migliore per favorire la crescita del servizio solidale da parte delle comunità. In Trentino, a fare da apripista su questo terreno è stata la parrocchia di Pergine Valsugana, che ha inaugurato il proprio emporio solidale nell’autunno scorso. 

Un emporio aperto: distribuzione alimentare, ascolto e proposte culturali 

Il progetto di Trento nord, gestito interamente dai volontari delle parrocchie (una trentina quelli attualmente coinvolti), si basa su tre grandi aree: ascolto, distribuzione alimentare, cultura. 

Ascolto: è la parte più importante di tutto il progetto, basato su un ascolto profondo, attento, non giudicante delle persone e delle situazioni segnalate. Il servizio dei volontari all’interno del Punto di Ascolto (prima fase dell’attività dell’Emporio) parte dalla premessa che dietro ad uno o più bisogni c’è una persona o una famiglia ed esse vanno ben oltre i bisogni segnalati. Dopo la fase di ascolto, si individua un percorso possibile, orientando le persone laddove necessario anche sui servizi dell’Ente Pubblico. Dal Punto di Ascolto, le persone sono quindi accompagnate, in base al bisogno, alla distribuzione alimentare dell’Emporio; ogni sei mesi il Punto di Ascolto rivaluta e rivede le varie situazioni.

Distribuzione alimentare: l’Emporio, nei locali interrati della canonica, pur avendo l’aspetto di un esercizio commerciale, in realtà espone prodotti alimentari - provenienti dal Banco Alimentare e da collette mirate all’interno delle comunità (con punti di raccolta anche nelle chiese) - con un valore espresso in punti; ogni famiglia, a cui viene riconosciuto l’accesso, avrà una tessera con un punteggio massimo di punti mensili; la famiglia può accedere all’Emporio esclusivamente su appuntamento e fa la “spesa”, prendendo dagli scaffali i prodotti di cui necessita, per un totale massimo dei punti disponibili. Ogni famiglia è accompagnata da volontari che aiutano nella scelta dei prodotti, ma soprattutto a definire le reali necessità, per capire cosa è meglio acquistare e in che quantità. Non c’è in alcun modo scambio di denaro o altro.

Cultura: si organizzano degli incontri/percorsi di cucina, di educazione al risparmio (ad es. lettura di un conto corrente e delle bollette) e al consumo consapevole ed equo, conoscenza di culture ed usanze diverse.

L’emporio solidale si trova a Cristo Re in Piazza Concilio, 1 (canonica) e sarà attivo dal 20 febbraio con orario variabile: 

  • lunedì 9.30 - 11:30
  • martedì 9 - 11 / 15 - 19 
  • mercoledì 9 - 11 / 19 - 20:30
  • giovedì 9:30 - 11 / 15 - 17 
  • venerdì 9 - 10 / 15 - 19
  • sabato 15 - 17 

Per contatti e appuntamenti con i volontari dell’emporio chiamare il 0461 823325, o scrivere a tncristore@parrocchietn.it.

Ultime notizie

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Trento nord apre l’emporio solidale: punto di ascolto, distribuzione cibo e proposte culturali
TrentoToday è in caricamento