rotate-mobile
Accoglienza invernale

Emergenza freddo: aumentano i posti letto, la Diocesi ne aggiunge 20

Nuove disponibilità in Casa Sant’Angela, in via Rosmini. In servizio volontario anche i seminaristi

Altri 20 i posti letti a Trento, per le persone che hanno bisogno di un riparo per la notte. A metterli a disposizione è la Diocesi di Trento, fin da martedì 13 dicembre. Come ogni anno, l'emerenza freddo torna a farsi sentire e con le prime nevicate si inizia a fare i conti con le necessità del territorio. 

Il Comune, sabato 9 dicembre, aveva comunicato della messa a disposizione degli spazi all'interno dell'ex scuola Bellesini. La provincia ha comunicato che attiverà dal primo gennaio del 2023, altre 100 posti alla Residenza Fersina di Trento, "come richiesto dal commissariato del governo per quanto riguarda il programma di accoglienza coordinato dal ministero dell’interno dei richiedenti asilo e delle persone che fuggono dall’Ucraina" si legge nella nota.

La Diocesi di Trento, invece, ha comunicato nel pomeriggio di martedì 13 dicembre che aggiungerà ulteriori 20 posti letto a Casa Sant’Angela, in via Rosmini, a Trento. Al terzo piano della struttura, grazie alla disponibilità delle Orsoline, sono stati infatti ricavati altri spazi, oltre ai 24 posti già attivati. In questa fase emergenziale, Casa Sant’Angela potrà quindi offrire riparo ospitalità complessivamente a 44 persone nell’ambito del piano di accoglienza gestito da Fondazione Comunità Solidale (braccio operativo della Caritas diocesana) insieme all’Ente pubblico e altre realtà del privato sociale.

"Ad accoglierle - spiegano dalla Diocesi -, con il coordinamento degli operatori di Fondazione Comunità Solidale, saranno gli studenti del Seminario diocesano e alcuni giovani che frequentano la comunità vocazionale, resisi disponibili per un servizio volontario. Nei locali sono state collocate le brandine utilizzate in passato per l’accoglienza invernale nella chiesa di San Massimiliano Kolbe a Centochiavi, attualmente inagibile".  

Ad oggi l’ospitalità per i senza dimora garantita a Trento e Rovereto in strutture gestite da Fondazione Comunità Solidale è complessivamente di 156 posti.  

Ultimi articoli 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Emergenza freddo: aumentano i posti letto, la Diocesi ne aggiunge 20

TrentoToday è in caricamento