menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

"Addio Betta, un esempio per tutti noi": soccorritrice stroncata dalla malattia

Se n'è andata Elisabetta Campostrini, volontaria cinofila, soccorritrice, istruttrice

Se ne è andata lasciando un grande vuoto nelle associazioni di volontariato dove era quotidianamente impegnata. Elisabetta Campostrini, 52enne di Rovereto, si è spenta lunedì 17 febbraio 2020 dopo aver lottato contro un male purtroppo incurabile. La piange il mondo del volontariato e delle forze di soccorso lagarine.

Elisabetta era infatti volontaria nell'associazione di primo soccorso Orsa Maggiore di Vallarsa, dove ricopriva sia il ruolo di soccorritrice che di istruttrice. Era inoltre impegnata con il suo cane Dea nella Scuola Provinciale Cani da Ricerca e da Catastrofe. Insieme ai due enti aveva preso parte ad un numero incalcolabile di operazioni di ricerca e di soccorso. 

"Lascerà sempre un ricordo indelebile nella nostra Associazione, non solo per la grande persona che è stata ma anche per tutto l'impegno ed il tempo che ci ha donato, sia come soccorritrice, che come istruttrice, che come amica" scrive su Facebook l'Associazione Orsa Maggiore. 

"Dolce Elisabetta non dimenticheremo mai il tuo altruismo, la tua bontà d’animo , il tuo essere sempre disponibile e il tuo spirito di abnegazione. Sei e resterai sempre un grande esempio per tutti noi. Ovunque tu sia ora, veglia su di noi" il messaggio di cordoglio della Scuola provinciale Cani da Ricerca. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Non solo Santiago: ecco cinque cammini in Trentino

Attualità

Quando saluteremo il coprifuoco: le ipotesi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento