Cani antidroga sui treni tra Trento e Bolzano

Controlli di Polfer e Guardia di Finanza per reprimere il traffico di stupefacenti anche sui treni

Polizia ferroviaria e Guardia di Finanza, con unità cinoile, sui treni tra Trento e Bolzano: 121 persone controllate ed una modica uantità di stupefacente ritrovata tra i sdili. Questo il bilancio di una serie di controlli mirati  messi  in campo dalle Questure di Trento e Bolzano. La droga è stata probabilmente abbandonata da uno spacciatore che si è visto "braccato" sul treno oggetto di controlli.

"L’apparente disagio causato dalla presenza dei cani antidroga e dal personale operante in spazi relativamente ristretti, si è rilevato al contrario un momento di vicinanza con i passeggeri che hanno apprezzato l’attività svolta spronando gli operatori ad eseguire ulteriori controlli, poiché consapevoli della condizione di sicurezza che le forze di Polizia garantiscono anche con la loro mera presenza" scrive il Questore di Trento Massimo D'Ambrosio. 

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Trento usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento