rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Guida

Nuove regole per chiedere l'invalidità civile: come chiederla

Le indicazioni per non sbagliare

Novità sulla procedura per chiedere all'Inps il riconoscimento dell'invalidità civile: ora si fa in un altro modo. L'istituto di previdenza ha predisposto nuove modalità online di accertamento medico-legale, con una definizione più rapida delle istanze e tempi più brevi per le visite. 

La presentazione della documentazione sanitaria che occorre produrre per permettere all'Inps di accertare gli stati invalidanti e di disabilità viene ulteriormente semplificata attraverso la trasmissione digitale. Si potranno infatti allegare le necessarie certificazioni direttamente sul portale (anche attraverso il medico certificatore o il proprio patronato). 

Quindi, le commissioni mediche preposte all'accertamento sanitario - al fine di definire il riconoscimento delle prestazioni di invalidità civile - sono autorizzate a definire i verbali sulla base della sola documentazione prodotta dal richiedente, senza la necessità di chiamarlo a visita diretta. Chiaramente tutto ciò a condizione che la documentazione allegata consenta una valutazione obiettiva.

inps invalidi-2
Immagine tratta dal sito dell'Inps

Chi può chiedere l'invalidità civile

Possono presentare domanda di riconoscimento dell’invalidità civile, cecità civile, sordità, disabilità e handicap:

  • i cittadini italiani con residenza in Italia;
  • i cittadini stranieri comunitari legalmente soggiornanti in Italia e iscritti all’anagrafe del comune di residenza;
  • i cittadini stranieri extracomunitari legalmente soggiornanti in Italia con permesso di soggiorno di almeno un anno, come previsto dall’articolo 41 del Testo Unico per l’immigrazione.

Quali documenti servono per chiedere l'invalidità

Per avviare il processo di accertamento dello stato di invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap e disabilità, l’interessato deve recarsi da un medico certificatore e chiedere il rilascio del certificato medico introduttivo che indichi i dati anagrafici, il codice fiscale, l’esatta natura delle patologie invalidanti e la relativa diagnosi.

La domanda, dopo aver ottenuto il certificato medico introduttivo, deve essere presentata direttamente online sul sito Inps oppure tramite il patronato o un’associazione di categoria dei disabili. Il servizio di domanda online è oggi la procedura esclusiva di trasmissione della documentazione sanitaria. Pertanto, quella inviata attraverso altri canali, compresa la posta elettronica certificata, non verrà presa in considerazione. Questa nuova modalità dell'accertamento medico-legale, oltre a semplificare l'intero iter sanitario-amministrativo, velocizza la definizione delle istanze e consente di ottenere una significativa riduzione dei tempi.

Ultime notizie

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuove regole per chiedere l'invalidità civile: come chiederla

TrentoToday è in caricamento