rotate-mobile
Sabato, 28 Maggio 2022
Economia

Discoteche, dalla Provincia 30mila euro per la crisi covid

Spinelli, assessore provinciale allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro: "Un segnale di attenzione verso uno dei settori più colpiti dalle restrizioni anti contagio"

Un'integrazione pari a 30mila euro per ciascun beneficiario a titolo di saldo dei contributi già ricevuti in base alle norme del 2020. È la misura proposta dalla Giunta provinciale per aiutare i gestori delle sale da ballo trentine a fronteggiare i pesanti contraccolpi subiti per effetto delle misure di contenimento del contagio. Il provvedimento è stato esaminato martedì 15 febbraio dalla seconda commissione del Consiglio provinciale.

Quando riaprono le discoteche? 

“Le discoteche - commenta l’assessore provinciale allo Sviluppo economico, ricerca e lavoro Achille Spinelli, firmatario dell’iniziativa - hanno subito pesanti perdite e riteniamo doveroso dare un segnale di attenzione a un settore che, ricordiamolo, garantisce comunque occupazione e indotto ed è inserito nella filiera dell’accoglienza che è fondamentale per un’economia come quella trentina".

Si è voluta individuare una procedura semplice, senza aggravi per gli operatori. Non sarà infatti necessario presentare domanda: la Provincia procederà automaticamente nelle prossime settimane a erogare il contributo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discoteche, dalla Provincia 30mila euro per la crisi covid

TrentoToday è in caricamento