Sabato, 16 Ottobre 2021
Attualità Dimaro

Discarica di Monclassico, petizione online contro la riapertura

I promotori si rivolgono alla Provincia: "Trovare soluzioni alternative e di prospettiva"

La lista civica Attivamente Insieme ha lanciato una petizione contro la riapertura della discarica di Monclassico, nel Comune di Dimaro Folgarida (Val di Sole). In poche ore sono già quasi 500 le firme raccolte: l'appello si rivolge direttamente all'amministrazione della Provincia autonoma di Trento e al presidente Maurizio Fugatti.

"Lo smaltimento dei rifiuti", si legge nel testo, "è certamente fonte di problemi economici, ambientali, sociali e sanitari, oltre che di preoccupazioni e tensioni nella popolazione che abita vicino agli impianti di trattamento. Non si possono ignorare gli effetti sulla salute pubblica delle modalità di trattamento dei rifiuti, e quindi è raccomandabile l’adozione di azioni di protezione della popolazione esposta. La principale fonte di emissione in atmosfera è costituita dal bacino di discarica, con particolare riferimento alle sostanze tossiche ed ai composti organici volatili. Tali emissioni, benché captate dalla rete per il biogas e quindi bruciate, restano un fattore di pericolo. Altre sorgenti di emissioni diffuse sono costituite dalla movimentazione del rifiuto all’interno della discarica e lungo le vie di percorrenza, che possono dar luogo ad emissione di polveri".

"Il Comune di Dimaro Folgarida, e tutta la Valle di Sole", proseguono i promotori, "fondano la propria economia sul settore turistico. Pertanto, oltre che al problema sanitario, ambientale e paesaggistico, questo Comune rileva l’incidenza negativa della visibilità di impianti di smaltimento di rifiuti nell’area prossima e di accesso ai due Parchi naturali, Adamello Brenta e dello Stelvio. Attualmente, a discarica inattiva, ed alla sommità della medesima, è stata creata la stazione di trasferenza, unica per la valle, area attrezzata dove viene convogliato il rifiuto secco, compattato e trasportato agli impianti finali di smaltimento. A poca distanza, ed a servizio di tutta la Valle di Sole sorge il centro di recupero zonale, ove possono accedere le utenze non domestiche o ditte insediate nell’ambito territoriale della Comunità".

"La riapertura della discarica è un problema che affliggerà le generazioni presenti e future, ed ora ci si deve rendere conto che ogni gesto volto a recuperare l’equilibrio ambientale è fondamentale per evitare danni irreparabili per la salute del nostro territorio". Questa la denuncia dei promotori, che nel finale si rivolgono direttamente alla Provincia chiedendo "di non riaprire la discarica di Monclassico, ma di trovare soluzioni alternative e di prospettiva per la gestione dei rifiuti in Trentino".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Discarica di Monclassico, petizione online contro la riapertura

TrentoToday è in caricamento