rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Attualità Imer

Il Comune di Imer contro la discarica: "Il nostro No non è stato sufficiente"

Martedì mattina i primi conferimenti dopo l'esaurimento del sito di Trento

Sono cominciati nella mattinata di martedì 9 novembre i primi conferimenti alla discarica di Imer. I rifiuti arrivano nel Primiero in quanto la discarica ischia podetti di Trento è esaurita. Alle proteste dei cittadini (il Comitato delle famiglie dei Masi aveva anche consegnato una raccolta firme al presidente del consiglio provinciale Walter Kaswalder) si è unito il "No" dell'amministrazione comunale, che però non ha fermato la decisione della Provincia.

"Imer non merita lo sfregio di una discarica e di un depuratore alle porte dell'abitato" aveva ribato il Comune solo pochi giorni fa. La riapertura del sito in località Salezzoni durerà almeno fino all'ottobre del 2022, quando sarà terminato l'ampliamento della discarica di Ischia Podetti. Poi, assicura la Provincia, il sito (insieme all'altro riaperto temporaneamente, quello di Dimaro) sarà chiuso definitivamente.

Nel frattempo però, già da martedì mattina nei dintorni della discarica non sono mancati gruppetti di cittadini in protesta, che hanno esposto cartelli contro la riapertura della discarica. I cittadini temono soprattutto per l'impatto dei conferimenti sulla salute del territorio: secondo quanto riferito dal Comune, che cita i volumo previsti dall'Autorizzazione Integrata Ambientale, è stato autorizzato il conferimento di ulteriori 16mila metri cubi di rifiuti solidi urbani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune di Imer contro la discarica: "Il nostro No non è stato sufficiente"

TrentoToday è in caricamento