rotate-mobile
Sabato, 22 Giugno 2024
Solidarietà

Crisi Ucraina, in Trentino primi rifugiati: attive strutture sociali per richiedenti asilo

La provincia autonoma solidale al popolo ucraino tra donazioni e accoglienza. Sei persone, legate fra loro da vincoli di parentela, stanno facendo tappa a Trento

“Il settore delle politiche sociali della Provincia è stato attivato per contribuire all’accoglienza dei primi richiedenti asilo provenienti dall’Ucraina” a confermarlo nella giornata di sabato 26 febbriao, con una nota stampa, è stato il presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, rifererndosi ai primi due nuclei familiari in fuga dal conflitto.

Crisi Ucraina, servono aiuti concreti: come fare

Si tratta di sei persone, legate fra loro da vincoli di parentela e che stanno facendo tappa a Trento dove, affrontando non poche difficoltà, si sono ricongiunti con altri parenti già presenti nella provincia. “Siamo in contatto con il Commissariato del Governo ed il Comune di Trento - aggiunge Fugatti - ed abbiamo attivato anche Cinformi dal momento che ci attendiamo nuovi arrivi in Regione, in particolare donne con bambini al seguito”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crisi Ucraina, in Trentino primi rifugiati: attive strutture sociali per richiedenti asilo

TrentoToday è in caricamento