menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

L'incertezza è ancora molta su più fronti, come per esempio le “regole” nuove o che verranno confermate

Il countdown per le nuove classificazioni di gennaio è iniziato. Il ministro della Salute Roberto Speranza, in un intervento alla Camera ha affermato che «sono 12 le regioni ad alto rischio» che entreranno in zona arancione. E anche che «a livello nazionale, il tasso di occupazione delle terapie intensive torna ad attestarsi sopra la soglia critica del 30% e c'è un drammatico mutamento dell'indice di rischio attribuito alle regioni». 

Le regioni a rischiano zona arancione

Come riporta Today, rischiano di finire in zona arancione le regioni "graziate" dalla precedente ordinanza:  Liguria, Molise, Puglia, Sardegna, Umbria e Valle d’Aosta, ma non solo. Speranza ha infatti affermato che l’intenzione del governo con il nuovo Dpcm è quella di «stabilire l'ingresso in area arancione tutte le Regioni a rischio alto secondo i 21 parametri definiti dal decreto del 21 aprile». Se così fosse, anche Lazio, Piemonte, Marche e le province autonome di Trento e Bolzano rischierebbero di essere declassate. In tutto dunque, 11 regioni e due Province autonome potrebbero essere in zona arancione o rossa a partire da lunedì 16 gennaio. 

L'incertezza è ancora molta su più fronti, come per esempio: quali saranno le “regole” nuove o che verranno confermate? Inoltre, il report dell’Iss (Istituto Superiore di Sanità) su cui si basano le decisioni del Ministero della Salute non è stato ancora pubblicato. E questo significa che non vi sono certezze. Da lunedì 18 gennaio, però, pare proprio che prevarrà il colore arancione in Italia, con qualche “macchia” di rosso. A rischiare il lockdown, oltre alla Lombardia ci sono il Molise (il cui indice Rt, come abbiamo visto in precedenza, era risultato pari a 1,27 ma con un ampio intervallo di confidenza) e la Calabria con un Rt stimato di 1.14 con intervallo tra 1.04 e 1.24. Ma non è escluso che con l’aumento dei contagi, altre regioni finiscano per oltrepassare la soglia dell’1,25 ripiombando in zona rossa. Secondo la pagina Covid-19 Italy, in Italia l’Rt è pari a 1.015. Questa la situazione nelle regioni:

Abruzzo     1.068        

Basilicata   1.088        

Calabria     1.047         

Campania  1.033        

EmiliaRomagna  1.047         

Friuli Venezia Giulia    1.044        

Lazio 1.017

Liguria       1.022        

Lombardia 1.048        

Marche      1.031

Molise        1.101

P.A.Bolzano        1.102

P.A.Trento 0.983        

Piemonte   1.021

Puglia        1.008        

Sardegna   1.039        

Sicilia         1.162

Toscana     1.007        

Umbria      0.987        

ValledAosta         1.021

Veneto       0.903

Si tratta di una stima realizzata da  Davide Tosi, Alice Schiavone e Alessandro Riva, docenti all’Università degli Studi dell'Insubria, e aggiornata al 12 gennaio. Non è detto ovviamente che i numeri coincidano con quelli del monitoraggio Iss.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Servizi bar e ristorazione all’aperto: tutte le indicazioni

Attualità

Governo al lavoro per il pass: come averlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento