Chiusura anticipata e stop alle attività in palestra anche per il Trentino, Fugatti ha firmato una nuova ordinanza

Il Trentino si allinea alle direttive statali

È stata firmata nella serata di domenica 1°novembre dal presidente della Provincia autonoma di Trento, Maurizio Fugatti, la nuova ordinanza che regola la chiusura delle attività alle 18 e la sospensione dell’attività nelle palestre delle scuole. Il provvedimento riguarda nello specifico gli orari di apertura di ristoranti, bar, pasticcerie e gelateria da una parte e l’utilizzo delle palestre per l’attività didattica dall’altra. Sul tema, sottolineano dall'ufficio stampa della Provincia, la Giunta avrebbe sentito le categorie interessate.

La nuova ordinanza rende coerenti e omogenee con le misure statali le decisioni assunte nei giorni scorsi dalla Giunta «considerata l’interlocuzione istituzionale a tutti i livelli di governo tenutasi nelle ultime ore in vista, tra l’altro, dell’adozione di un nuovo Dpcm per contrastare la recrudescenza della pandemia da Covid-19, sebbene in Trentino gli indici sanitari risultino stabili». Da lunedì 2 novembre, pertanto, sono in vigore le nuove direttive che vedono la chiusura di ristorazione e bar alle 18 e la sospensione delle attività delle «palestre» all’interno degli istituti scolastici.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento