Coronavirus: test sierologici anche ai carabinieri

Operazione di screening in Trentino Alto Adige ed in altre regioni italiane

Test sierologici anche per i carabinieri: l'iniziativa coinvolgerà i militari del Comando provinciale di Trento e della Legione di Bolzano che svolgono servizi a contatto diretto con la popolazione, insieme ai colleghi di altre regioni d'Italia.

Test sierologici per i carabinieri

La campagna di screening è in corso di svolgimento in Emilia Romagna, Lombardia e Veneto mentre sono stati già effettuati i test per i Carabinieri in Abruzzo, Calabria, Molise, Puglia e Umbria. I prelievi si svolgono nelle caserme dell’Arma e, nelle prossime settimane, l’iniziativa proseguirà nelle altre regioni e si concluderà entro l’autunno.

L'operazione è resa possibile grazie alla collaborazione con il settore assicurativo e la Fondazione Ania che ha supportato, in sede legislativa, l’istituzione di un fondo di 2miliardi di euro a sostegno del ramo del credito commerciale a breve termine. In questo quadro non poteva certo mancare un sostegno diretto ad un partner istituzionale come l’Arma dei Carabinieri con il quale, solo negli ultimi 10 anni, sono state portate avanti importanti iniziative che hanno contribuito ad aumentare il livello di sicurezza sulle strade italiane e a diffondere una nuova cultura del rispetto delle regole e della prevenzione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento