Sì all'auto per andare a fare una passeggiata, ok alle seconde case: ecco la nuova ordinanza

Ordinanza firmata alla vigilia del weekend in Trentino: ecco il testo completo

Sì agli spostamenti per andare nelle seconde case, per andare a coltivare l'orto, o semplicemente per andare a passeggiare in montagna. L'ordinanza del presidente della Provincia autonoma di Trento Maurizio Fugatti firmata venerdì sera prospetta un weekend di "libertà" per i trentini, chiusi in casa da due mesi. Le persone appartenenti allo stesso nucleo familiare potranno viaggiare nella stessa auto. Ci si potrà spostare per andare a trovare gli ormai famsi "congiunti" del decreto nazionale, e si potrà andare a fare la spesa ovunque su tutto il territorio regionale. Domenica, però, i supermercati restano chiusi. Altra importante novità da lunedì: si torna a pagare il biglietto sui mezzi pubblici.

Ecco in sintesi i punti dell'ordinanza del presidente della Provincia autonoma di Trento dell'8 maggio (il testo integrale lo trovate qui: Ordinanza presidente GP 8 maggio 2020)

E' consentito a tutti i componenti di un nucleo familiare, se conviventi, di viaggiare nella stessa auto

E' consentito utilizzare l'auto per andare a fare attività motoria e sportiva individuale, anche presso circoli ed impianti all'aperto, fino al "luogo individuato per svolgere tali attività"

E' consentito spostarsi in auto su tutto il territorio provinciale, anche insieme ai componenti conviventi del nucleo familiare, per raggiungere seconde case per qualsiasi motivo (quindi non più solamente per lavori di manutenzione) e soggiornarvi prolungatamente. La norma vale anche per camper, roulotte ed imbarcazioni

E' consentito spostarsi in auto per fare visita ai defunti nei cimiteri in tutta la regione

Ci si può muovere in auto per fare la spesa, ovunque, non più solo nel negozio più vicino a casa o nel proprio comune. Lo stesso vale per i ristoranti da asporto: si può andare ovunque, in auto, a prendere cibo da asporto

Ci si potrà recare in auto con i familiari conviventi presso un orto di prorpietà su tutto il territorio regionale, lo stesso vale anche per il taglio della legna da ardere, anche in un bosco che non sia di proprietà o in disponibilità

Allegati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Proverbi trentini di gennaio: tra viole, lucertole, neve e santi

  • Coniugi bolzanini scomparsi: trovati degli indumenti nell'Adige a sud di Trento

  • L'ex rettore Bassi: "Ecco come ha fatto il Trentino a rimanere zona gialla"

  • Il Trentino rimane zona gialla, unico territorio in tutto il Nord Italia

  • Covid, il Trentino rischia la zona arancione?

  • Tragedia in A22, Vitcor non ce l'ha fatta

Torna su
TrentoToday è in caricamento