menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Valanghe, il Soccorso Alpino: "Nei primi 15 minuti la possibilità di salvarsi è del 90%"

Fondamentali la rapidità d'azione dei compagni, o di eventuali altri sciatoi presenti. Occorre però averel'equipaggiamento giusto e saperlo usare

La valanga, purtroppo, è un fenomeno naturale che si rivela spesso mortale per  gli scialpinisti e gli escursionisti che si trovano nel posto sbagliato al momento sbagliato. ma le possibilità di salvarsi, anche nel caso in cui si finisca completamente sommersi, ci sono. Questione di minuti: "le possibilità di sopravvivere dopo essere stati travolti sono molto elevate, fino al 90%, se l'intervento di soccorso è effettuato entro 15 minuti. Oltre tale soglia le probabilità scendono drasticamente" assicura il soccorso alpino. 

Il cosiddetto autosoccorso può dunque salvare la vita. Di primaria importanza sono, come scrive in una nota il Soccorso Alpino Trentono "l'equipaggiamento completo, e una buona capacità di eseguire le fasi di  ricerca, sondaggio e scavo". Il ruolo dei compagni di escursione, o anche di altri sciatori che si trovino in zona,  è fondamentale. Tutte le informazioni sull'uso di sonda e A.R.T.Va sono disponibili nel vademecum pubblicato sul sito del Soccorso Alpino:  clicca qui...

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Il Trentino rimane in zona arancione

Ultime di Oggi
  • Attualità

    Nuovo Dpcm, cosa cambierà?

  • Cronaca

    Bollettino coronavirus, un altro lutto e +220 contagi

  • Attualità

    Sicor, sostegno da "tute blu" e studenti

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

TrentoToday è in caricamento