Martedì, 16 Luglio 2024
Attualità

Sindacati contro la Pat, ma sui corsi di Upipa interviene Segnana: "è formazione continua"

Non sarebbe quindi un'iniziativa per nuove figure, come invece ventilato dai sindacati

Non si ferma lo scontro tra i sindacati e la Pat in merito al corso di 68 ore per ausiliari organizzato da Upipa in collaborazione con Opera Armida Barelli. L’assessore alla salute Stefania Segnana ha infatti precisato che: "Si tratta di un’iniziativa di formazione continua rientrante nella programmazione di Upipa, che nulla ha a che vedere con i corsi per Oss che sono attivati in provincia di Trento secondo uno specifico programma approvato dalla Giunta provinciale e che rappresentano l’unica modalità anche per il personale ausiliario di conseguire il relativo attestato di qualifica di Oss".

Non sarebbe quindi un'iniziativa per nuove figure, come invece ventilato dai sindacati. "L’iniziativa - afferma l'assessore Segnana - proposta da Upipa, in quanto iniziativa di formazione continua, non ha l’obiettivo di creare una nuova figura, cosa peraltro possibile solo con norma nazionale, ma può eventualmente costituire credito formativo, nell’ambito del corso Oss, qualora il Comitato didattico del corso ne valuti la pertinenza al percorso formativo".

L’assessore ha poi evidenziato che da anni le indicazioni della Provincia agli enti che gestiscono la formazione dell’oss, Opera Armida Barelli e Azienda provinciale per i servizi sanitari, sono di dare priorità nell’accesso ai corsi Oss agli ausiliari già in servizio, al fine di investire in primo luogo nella formazione del personale privo di qualifica già operante nelle strutture sanitarie, socio sanitarie, del terzo settore del territorio e così qualificare il servizio erogato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sindacati contro la Pat, ma sui corsi di Upipa interviene Segnana: "è formazione continua"
TrentoToday è in caricamento