Un bottone affiora dalla terra: i forestali scavano e trovano il corpo di un soldato

Le spoglie di caduto austro-ungarico ritrovate nella zona sotto al Monte Ortigara, teatro di una delle più terribili battaglie della Grande Guerra

I forestali sul luogo del ritrovamento

Un bottone: è quanto i forestali trentini hanno ritrovato, poco prima del lockdown, nei boschi di faggio del Monte Civerone. Tanto è bastato per dare il via agli approfondimenti. Il ritrovamento, infatti, è avvenuto vicino ad una zona di trincee risalenti alla Prima Guerra Mondiale. Le radici di un albero sollevate della tempesta Vaia hanno portato ad un'importante scoperta.

Ben presto è affiorato anche il corpo del caduto, sicuramente un soldato austro-ungarico. Un caduto della Grande Guerra, alla base del Monte Ortigara, uno dei luoghi principali del conflitto sulle montagne trentine. E' molto probabile che il soldato sia stato ucciso da un cecchino italiano. Il proiettile, che ha forato la divisa, è stato ritrovato tra le spoglie e coincide con un modello utilizzato da fucili di precisione in dotazione all'esercito italiano di quell'epoca.

Anche in questo caso, come da procedura, si è data segnalazione dei resti umani a tutte le autorità competenti. La salma, recuperata con cura dal personale forestale, è stata portata presso la camera mortuaria del Comune di Castelnuovo e, dopo le analisi di routine volte a tentare di restituire un’identità al milite rinvenuto, verrà tumulata con dignitosa cerimonia nel cimitero austro-ungarico di Monte Civerone.

Gli oggetti appartenenti al soldato caduto sul monte Civerone, e in particolare il bottone della divisa e il proiettile, sono conservati presso la sala espositiva della "Mostra permanente della Grande Guerra in Valsugana e sul Lagorai", situata presso l'ex Mulino Spagolla a Borgo Valsugana, aperta il mercoledì dalle 9.30 alle 12, il sabato e la domenica dalle 10 alle 12 e dalle 15 alle 18.30, info: www.mostradiborgo.it 


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Stelle Michelin: due novità e sette conferme in Trentino

  • Lanterne in ogni casa per Natale: il Comune le recapiterà a tutti i trentini

  • Il Trentino rimane zona gialla: ordinanza del Ministro, per ora non cambia nulla

  • Trentino giallo, arancione o rosso? Fugatti non esclude niente

  • Coronavirus: 14 decessi in Trentino. Fugatti: "Restiamo zona gialla ma il numero di ricoveri è critico"

  • Schianto tra auto nella notte: gravi tre ragazzi

Torna su
TrentoToday è in caricamento